Martedì, 3 Agosto 2021
Eventi

Sound in the city: notte di musica in Ateneo

La kermesse da poco inaugurata prosegue questa sera con le sonorità ruvide di Kronium, Deez Nuts, Co:De e Reveries

kronium

Questa sera, giovedì 19 giugno, presso l'Ateneo di Lecce (cortile interno) prosegue Sound in the city, organizzato da Progetto Universitas e Università del Salento. Dopo il primo appuntamento con Skalento, Skarlat e Cucuwawa si prosegue con le sonorità ruvide di Kronium, Deez Nuts, Co:De e Reveries.

Il progetto Kronium nasce nell'aprile 2005 dalla mente del chitarrista Luca Alfieri, dopo lo scioglimento del suo precedente gruppo, gli Xanax, con i quali ha avuto un buon repertorio live. Dopo aver reclutato il bassista Giorgio De Nigris e il cantante Mino Leopizzi, la band inizia a strutturare i pezzi, che vanno a toccare molte influenze di death metal svedese, balck e thash metal; ma solo dopo l'ingresso del batterista Antonio Paolo (già nel gruppo di rock alternativo Hic Niger Est) i Kronium registrano il loro primo demo intitolato "Dark Grave". Dopo un buon numero di concerti nella zona salentina (non solo) e responsi più che positivi dal demo nel maggio 2006 il singer Mino Leopizzi lascia la band. Successivamente nel mese di luglio entra nel gruppo il cantante Marco Landolfo, che contribuisce ad un cambiamento nel sound della band.

A dicembre 2006/Gennaio 2007, con questa formazione, i Kronium entrano in studio e registrano il loro primo album omonimo autoprodotto ai Pure Rock Studio di Brindisi. Da li una serie di live (anche fuori dalla Puglia), facendo anche di spalla ad alcuni gruppi affermati della scena italiana come Gory Blister, Node, Natron ecc. A luglio 2007 esce il batterista Antonio, lasciando il posto a Pierpaolo Pagliaro e in agosto i Kronium partecipano al Salento Summer Festival di Cursi (Le) , con headliners Soulfly ed Estrema, suonando insieme a parecchi gruppi metal della scena metal salentina. Dopo l'estate il gruppo subisce un duro colpo: escono infatti il bassista Giorgio e il batterista Pierpaolo e successivamente la band è costretta ad interrompere l'attività live. La band si riprende successivamente rimettendo in piedi la line up con i nuovi componenti ovvero Davide Memmi al basso e Cesare Zuccaro (già militante nel gruppo thrash metal.

I Deez Nuts nascono nell'ottobre '96 proponendo il proprio sound rap-metal e producendo, a distanza di un anno, la loro prima demo autoprodotta "Shoul I pee?!No", disponendo inoltre di un vasto repertorio musicale costituito da cover e remakes vari. Trovanti nuovi stimoli nel crossover e con Afrika come nuovo vocalist, i Deez Nuts acquisiscono gli aspetti più duri e decisivi del genere ottenendo come risultato finale un metal decisamente coinvolgente per ritmiche e riff. Nel '99, dopo il primo mcd "Deex Nuts", registrato presso il Fear Studio ad Alfonsine (Ra), incominciano un lungo tour che alla fine vedrà all'attivo un centinaio di live, anche come supporter di gruppi affermati come Linea 77, H-Strychnine e Samsara. In seguito partecipano anche al cd Html: High tension music level della Ammonia Records con gruppi come Crackdown, Browbeat e altri in una compilation che raccoglie il meglio della scena crossover/nu-metal italiana del momento, con una esaustiva traccia cdrom che contiene tutte le informazioni di tutte le band che partecipano. La band dopo un lungo periodo di pausa si è riunita con una line-up nuova (T-crash - Cappidd - Shadow- Jump - Pirillino) e si cimenta in nuove creazioni, portando il loro sound ad un'evoluzione sempre più aggressiva e definita, dando spazio a sezioni ritmiche più martellanti, esasperate ed a linee vocali devastanti. Il resto lo potrete vedere dal vivo e a breve sentire anche sul nuovo mcd attualmente in produzione.

I Co:Dd nascono per caso in un box auto con la testa piena di musica e voglia di suonare. In poco tempo oltre che suonare in quel poco spazio che li circondava iniziano a diventare amici e fratelli. I primi live sono di spalla a persone più affermate di loro in campo metal che li hanno presi e buttati davanti alla gente, coverizzavano i Korn. Col tempo le cose sono diventate più serie. E' arrivato il loro attuale cantante Stefano che li ha portati ad un altro livello. Da lì cominciano a comporre pezzi propri, in principio in inglese poi in italiano. Ora stanno cercando di girare e farsi sentire e anche di far sentire le voci che come le loro sono seppellite a Taranto. In questo momento soprattutto stanno cercando di organizzarsi e unire le tante sfumature musicali e artistiche che Taranto presenta e di cui neanche a volte si conosce l'esistenza. E' prevista l'uscita del loro cd di debutto autoprodotto entro la fine del 2007.

I Reveries nascono dal duo Ecatombe, formato nel dicembre 2006 da Andrea de Franco e Alessio Saponaro con l'intenzione di NON suonare cover. Nel marzo 2006 la formazione è completata con Mino di Punzio, Andrea Pantano e Andrea Angelini. La band, ora ufficialmente Reveries, inizia i primi concerti in piccole realtà locali ed inizia a lavorare su pezzi propri. Dopo un anno Alessio Saponaro lascia il gruppo. Il suo posto alla batteria viene preso da Andrea Pantano (fino ad allora bassista) mentre il basso viene affidato a Luigi Miano. Con questa formazione la band continua a suonare, scrivere pezzi ed entra nel giugno 2007 i Fullblast Studios per registrare il loro primo EP - 8 canzoni, 28 minuti, con la produzione di Fabrizio Giannone - che sarà disponibile da settembre. Poco prima della partecipazione della band al 5° South's Cheyenne - in cui la band si posiziona seconda al Metal Contest - Luigi Miano lascia la band. Dopo due settimane, Francesco Cervellera (ex-A Different Theory) entra ufficialmente nella formazione. L'ingresso è gratuito.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sound in the city: notte di musica in Ateneo

LeccePrima è in caricamento