Eventi

L’avventura di un povero cristiano: Celestino V sul palco di Ruffano

Sarà portata in scena nella chiesa settecentesca del piccolo comune la pièce nata dai testi di Ignazio Silone. Lo spettacolo è frutto del laboratorio teatrale che si è tenuto nel corso dei mesi. Saranno affrontati temi di grande attualità

Gli attori che saliranno sul palco domani

RUFFANO –E’ previsto per domani sera, a partire dalle 20. Andrà in scena all’interno della chiesa settecentesca matrice di Ruffano “L’avventura di un povero cristiano” di Ignazio Silone. E’ la particolare location scelta dal registra Fabrizio Saccomanno, per portare sul palco nuovo spettacolo, frutto del lavoro del laboratorio teatrale tenuto con l’associazione Kairòs.

 È un teatro di idee e di contrasti: giganteggiano Celestino V e Bonifacio VIII, papi che incarnano le due anime del Medioevo, le quali sono però figure dell’uomo di sempre chiamato a scegliere tra libertà e potere, tra vangelo e istituzione, tra coscienza e convenienza.
Temi di attualità impressionante che si stagliano sulla vicenda di Fra Pietro Angelerio dal Morrone, monaco benedettino che per lunghi anni aveva vissuto vita eremitica, eletto papa il 5 luglio 1294 con il nome di Celestino V.

Dopo pochi mesi, il 13 dicembre dello stesso anno, il papa, per la prima volta nella storia della chiesta, abdicò assurgendo così a simbolo di rinuncia al potere politico in favore dell’autonomia e della purezza della coscienza, intollerante -sino alle estreme conseguenze- ad ogni compromesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’avventura di un povero cristiano: Celestino V sul palco di Ruffano

LeccePrima è in caricamento