Eventi

“Terra dei Messapi, miti ed eroi”: a Vaste gli antenati salentini vanno a teatro

Sarà uno degli appuntamenti più prestigiosi dell’estate del 2015. La storia della civiltà messapica sarà infatti inscenata da una compagnia teatrale a fine agosto. La serata si svolgerà nella piazza di Vaste, l’antica Baxta

VASTE (Poggiardo) -  “Terra dei Messapi, miti ed eroi” è uno spettacolo teatrale che debutterà in anteprima nella piazza principale di Vaste, la messapica Baxta, l’agorà, da cui la città dominava come un’acropoli la pianura che si estendeva verso oriente a Odra (Otranto) e a sud est verso  Castro Marina, quel Castrum Minervae virgiliano, dove trovò ospitalità Enea, profugo da Troia, conquistata e arsa dai greci.

Un’immersione nel passato sarà rappresentata dalla compagnia “Ora in Scena!” nella serata del 29 agosto. Una serata gratuita per narrare le vicende dei Messapi, una popolazione insediata in questa lingua di terra che possedeva, parafrasando Virgilio, ‘tanti mari, porti, e il suo grembo aperto da ogni lato al commercio dei popoli e lei stessa che, come per aiutare gli uomini, si slancia ardentemente verso i mari’.

La Messapia, la terra fra i mari, la terra degli ulivi, la terra dei cavalli, la figura del principe Arta di Manduryon che, ispirato dalla filosofia pitagorica e alleato del grande Pericle di Atene, realizza l’alleanza fra le città messapiche giungendo a liberare la sua terra. Conquista così l’autonomia e la libertà. Innamorato della bellissima Lastenia di Neriton, che conduce a nozze, governa saggiamente e sviluppa le arti e il commercio.

Ma è nel discorso di commiato ai principi messapici che raggiunge vette di lungimiranza politica e di prospettive future quando coinvolge in un abbraccio ideale tutti i paesi mediterranei, auspicando pace e cooperazione fra i popoli per il progresso dell’umanità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Terra dei Messapi, miti ed eroi”: a Vaste gli antenati salentini vanno a teatro

LeccePrima è in caricamento