Calandra chiude la stagione di prosa a Gallipoli con un ”Orlando furioso”

La locandina dello spettacolo
Si chiude con la comicità e l'estro della Compagnia Calandra il primo Cartellone invernale dello storico Teatro Comunale Garibaldi di Gallipoli. Domenica 11 maggio 2014 alle ore 21.00 torna in scena l'"Orlando Furioso", spettacolo vincitore di numerosi premi in Italia tra i quali il Premio Lecce Art Festival, e il riconoscimento come migliore regia e migliore attore non protagonista nel Festival di Montecarlo di Lucca 2013.
Dopo sei mesi trascorsi dal primo spettacolo, più di venticinque appuntamenti fra prosa, lirica, musica e conferenze, un teatro storico finalmente restituito nella sua immagine al tessuto cittadino, volge al termine la Stagione di Prosa "Opera Prima 2014", organizzata dal Comune di Gallipoli - Assessorato al Turismo e Spettacolo -, in collaborazione con Pro Loco e Compagnie Teatrali di Gallipoli.
In occasione dell'ultimo appuntamento, previsto domenica 11 maggio 2014 nello storico edificio di via Garibaldi, nel cuore del Centro Storico della cittadina jonica, andranno nuovamente in scena le follie di Orlando, per uno degli spettacoli più amati e replicati della Compagnia Calandra. Il testo dell'"ORLANDO FURIOSO", tratto dal celebre poema cavalleresco di Ariosto è stato riadattato per la scena da Luigi Scorrano e diretto da Giuseppe Miggiano. Le scenografie arricchite da animazioni digitali video-proiettate animano uno spettacolo che, in realtà, rappresenta un vero e proprio cavallo di battaglia per il gruppo salentino. "L'Orlando Furioso" è infatti uno degli spettacoli più rappresentati negli anni da parte della Compagnia salentina, avendo partecipato a numerose rassegne e premi teatrali in tutta Italia e meritando vari encomi fra i quali il prestigioso Premio Lecce Art Festival, assegnato dai direttori dei maggiori settimanali di spettacolo italiani e, recentemente, il Premio come Migliore Regia e Migliore Attore non protagonista al Festival Nazionale di Montecarlo di Lucca.
Una compagnia di attori girovaghi e saltimbanchi si ritrova, quasi per caso, a mettere in scena la storia del celebre poema scritto da Ludovico Ariosto. Le spade ed i cavalli sono di legno, i luoghi raccontati fatti solo da cartone ed immaginazione, i costumi quasi carnevaleschi. Eppure, nella loro ingenuità essi riescono ad evocare ugualmente le avventure di Orlando e Rinaldo nei boschi della Francia, la locanda sui Pirenei dalle cui finestre si può scorgere volare l'ippogrifo, il castello di Atlante, le passioni di Olimpia, la battaglia di Parigi, la fuga di Angelica, amata da Orlando ed innamorata di Medoro, ed infine la follia di Orlando ed il viaggio di Astolfo sulla Luna in cerca del suo senno perduto. Una parodia ed un'avventura cavalleresca nello stesso tempo, scene di passione raccontate sotto forma di farsa e farse che diventano struggenti storie d'amore, battaglie finte che appaiono eroiche guerre combattute da attori sconclusionati e rozzi ma che, loro malgrado, divengono l'anima ed i protagonisti di una delle avventure più celebri e belle della letteratura mondiale.
Luigi Scorrano ed il regista Giuseppe Miggiano riescono funambolicamente a mettere in scena il poema di Ariosto grazie ad un patchwork teatrale che unisce insieme l'improvvisazione da guitti degli attori con i brani più famosi dell'opera, le scenografie digitali dei video artist della Compagnia Calandra con il teatro di marionette dei pupi siciliani. L'intreccio labirintico del poema ariostesco si riflette come in uno specchio nelle sequenze disarticolate e coinvolgenti delle scene, rappresentando il vero e proprio spirito dell'opera barocca che viene messa in scena con l'autoironia che contraddistingue la Compagnia teatrale salentina. Un trionfo scintillante e scoppiettante di luci, scherzi e risate, da tenersi per mano, tutti insieme, attori e spettatori, per celebrare la bellezza dell'arte, che è fantasia, magia e poesia.
Appuntamento di prestigio, quindi, per un gruppo, quello salentino, che da più di venti anni calca le scene dei teatri nazionali, conquistando riconoscimenti e successi frutto dell'intenso lavoro del suo comparto artistico e tecnico, ormai divenuta una realtà professionale che si avvale anche, di volta in volta, di intense collaborazioni con artisti e festival importanti. Grazie alla direzione del suo Presidente Salvatore Selce, alla regia di Giuseppe Miggiano e all'estro dei suoi attori, degli scenografi, dei tecnici e di tutto il suo staff, quella che era una piccola Compagnia di Tuglie è lentamente riuscita a ritagliarsi uno spazio importante nel panorama teatrale pugliese, esportando in tutta Italia l'arte del Salento. La Compagnia, attiva anche nel campo della formazione teatrale, gestisce la sua Scuola di Teatro che, durante il suo ultimo anno, ha visto la partecipazione di più di 100 allievi distribuiti in varie sedi, realizzando vari spettacoli e varie repliche.
Si conclude, così, grazie anche ad un ottimo riscontro di pubblico, il Cartellone del Teatro Garibaldi di Gallipoli, nato dalla collaborazione fra Città di Gallipoli, Assessorato al Turismo e Spettacolo, Pro Loco e Compagnie Teatrali Gallipoline. Il Programma, nutrito ed eterogeneo, ha visto in "Opera Prima" la sua rassegna dedicata specificamente al teatro di prosa. Tuttavia gli eventi hanno spaziato dai concerti di musica classica, ai convegni, alle presentazioni letterarie, in un caleidoscopio di più di trenta serate che hanno trasformano lo storico edificio del Teatro del'800 di via Garibaldi in uno dei luoghi culturali più vivaci della cittadina jonica.
La Stagione ha avuto inizio nello scorso dicembre. 15 spettacoli in un unica Stagione Teatrale, svariate repliche, 2 workshop e numerosi appuntamenti culturali pomeridiani, 8 Compagnie gallipoline, 3 nazionali e 2 provenienti dal vivace entroterra salentino. Un'Amministrazione amante della cultura e una direzione artistica composta da giovani artisti e professionisti del settore animati dalla più grande voglia di fare teatro, amalgamano insieme il tutto in uno dei più preziosi teatri all'italiana della penisola, un piccolo gioiello copia in miniatura del Teatro San Carlo di Napoli.
Eterogenea l'offerta artistica offerta del Cartellone, dalla commedia al dramma, dal teatro classico alle sperimentazioni, senza disdegnare la ricca offerta del teatro dialettale, gli spettacoli proposti sono stati il frutto di una feconda collaborazione realizzata fra le varie realtà teatrali presenti nella città di Gallipoli, piccolo centro estremamente ricco di risorse e talenti artistici, coordinate insieme dalla stessa Amministrazione Comunale, nelle vesti del Sindaco Francesco Errico, dall'Assessorato al Turismo e Spettacolo e dalla locale Pro Loco, di recente rinnovata e arricchita da una direzione artistica composta da giovani professionisti.
Dopo anni di degrado, la ristrutturazione avvenuta e un periodo di transizione durante il quale lo storico Teatro dell'800 ha lentamente e faticosamente ricominciato a riacquistare un ruolo nel tessuto spirituale, culturale e turistico dell'immaginario cittadino, "Opera Prima" ha rappresentato il primo vero e proprio Cartellone Teatrale Comunale della struttura fiore all'occhiello della Città. Concepito per essere un contenitore aperto ad ogni tipo di suggestione artistica, tuttavia, lo stesso Programma di eventi del Teatro Garibaldi si è posto come una sorta di open space culturale e immaginario della comunità cittadina. Oltre al teatro, infatti, la Stagione ha ospitato al suo interno eventi di diverso tipo, dalla musica, alle mostre, agli happening culturali, alle proiezioni, inclusi workshop ed eventi di beneficenza legati alle Associazioni di volontariato cittadino
Chi volesse acquistare i biglietti dell'ultimo spettacolo può rivolgersi al Centro di Informazione Turistica di Pro Loco Gallipoli in via Kennedy, oppure contattare i numeri 0833 263007 - 329 7061933 o scrivere all'indirizzo email info@prolocogallipoli.it.
Il Cartellone, già ufficiosamente inaugurato nel mese di dicembre 2013 con uno spettacolo fuori abbonamento, è iniziato ufficialmente domenica 12 gennaio 2014 con un ospite d'eccezione, Fabrizio Saccomanno, artista salentino ormai da più anni proiettato sui palcoscenici internazionali. L'attore tugliese ha messo in scena "Iancu, Un Paese Vuol Dire", di Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno, interpretato e diretto dallo stesso Fabrizio Saccomanno, con un grande riscontro da parte del pubblico. Il 19 gennaio, per il secondo appuntamento, è andato in scena un doppio spettacolo, "Talento, Sogno o Realtà" di Luigi Buttazzo per la Compagnia Cumbriccola Act, e "Odi a Sè" di Alessandra Merico della Compagnia bolognese Background Teatro. Il 26 gennaio, in occasione della Giornata della Memoria, è andato in scena "L'Istruttoria", di Peter Weiss, a cura della Compagnia A.lib.i.. L'8 e 9 febbraio è stata la volta della Compagnia Gli Armonauti con lo spettacolo "Si Fa Presto a Dire Si", di Mimmo Titubante, diretto da Salvatore Coluccia. Il 22 febbraio è andata in scena la Compagnia del Piccolo Teatro di Monfalcone con lo spettacolo "Elena". Il 24, 25 e 26 febbraio è stata la volta della Compagnia Off Limits con lo spettacolo "Non Ci Resta Che Ridere - Omaggio a Massimo Troisi". Il 13 e 14 marzo è andato in scena il doppio spettacolo della Compagnia Controscena, "Pericolosamente" di Eduardo De Filippo e "Natale in Casa 2014" di Salvatore Magno. L'inizio della primavera è stato dedicato al teatro classico greco, con le messinscene di "Edipo Re" e "Antigone", ad opera della Compagnia Ragazzi di Via Malinconico, in scena dal 27 marzo al 6 aprile. Infine il teatro ha visto l'opera contemporanea "Renè", di Andrea Donaera, andare in scena il 14 aprile, seguita dalla Compagnia Talianxa che ha inscenato la classica commedia "Sogno di Una Notte di Mezza Sbornia" di De Filippo dal 2 al 4 maggio.
Compagnia Teatrale Calandra
L'ORLANDO FURIOSO
di Ludovico Ariosto
Adattamento di Luigi Scorrano
Con Federico Della Ducata, Donato Chiarello, Ester De Vitis, Piero Schirinzi, Antonio Giuri, Luigi Giungato, Daniela Manna
Regia di Giuseppe Miggiano
Regia tecnica ed animazioni: Andrea Raho
Scenografia ed illustrazioni: Piero Schirinzi
Costumi: Teresa Cardinale
Musiche: Federico Della Ducata
Tecnico audio-luci: Roberto Alfarano
Pubbliche relazioni: Ester De Vitis
Ufficio stampa: Luigi Giungato
Organizzazione: Salvatore Selce
VINCITORE DEL PREMIO LECCE ART FESTIVAL
assegnato dai direttori dei maggiori settimanali di spettacolo italiani
VINCITORE DEL PREMIO MIGLIOR REGIA E ATTORE NON PROTAGONISTA AL FESTIVAL DI MONTECARLO DI LUCCA 2013
IN SCENA:
- Domenica 11 febbraio 2014 - Teatro Comunale "G. GARIBALDI" - Via Garibaldi s.n.c. (Gallipoli, centro storico)
Ingresso: ore 20.30
Sipario: ore 21.00
Biglietto: € 7,00 - Minori di 12 anni: € 5,00
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all'Ufficio Pro Loco di Gallipoli, in via Kennedy.
Tel. 0833 263007 - 329 7061933 - email: info@prolocogallipoli.it
_______________________________________________________________________
Adele De Marini - Ufficio Comunale Turismo e Spettacolo: 0833 275538
Rita De Bernart - Pubbliche Relazioni Comune di Gallipoli: 366 5861270
Luigi Giungato - Organizzazione generale e Ufficio Stampa: 329 7061933
Alessandro Solidoro - Promozione e social: 349 1075904
Andrea Donaera - Coordinamento compagnie: 346 3054671
Antonio De Donno - Assistenza tecnica: 346 0958287
Pro Loco Gallipoli: Facebook - Twitter - Google +
Associazione Culturale Teatrale "CALANDRA"
Largo Fiera, 73058, Tuglie (LE)
E' possibile visualizzare gli aggiornamenti delle serate della Compagnia Calandra anche tramite le nostre pagine Facebook e Twitter:

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 June al 30 September 2020
    • Castello Aragonese
  • I Pixies in Piazza Libertini a Lecce

    • 29 August 2020
    • Piazza Libertini
  • La mostra di Pietro Guida al Castello di Copertino

    • dal 14 July al 19 September 2020
    • Castello di Copertino
  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 February al 31 October 2020
    • agriturismo santa chiara
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento