rotate-mobile
Teatro

"Il carro di Dioniso" al teatro comunale di Galatone: Denny Mendez e Vito Cesaro i protagonisti

Evento che si svolgerà il 23 gennaio, organizzato in sinergia tra il Comune di Galatone e il Teatro pubblico pugliese, con il sostegno della Regione Puglia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

GALATONE - Continua la quarta stagione artistica del teatro comunale di Galatone, intitolata "Teatri dell'agire". Il 23 gennaio alle ore 18.00 Denny Mendez e Vito Cesaro saranno i protagonisti de " Il carro di Dioniso", libero adattamento dall’omonimo dramma satiresco di Ettore Romagnoli.

La regia è affidata a Vito Cesaro con la presenza di Massimo Pagano, Claudio Lardo, Christian Salicone, e Filippo D’Amato; oltre che il lavoro ai costumi di Maria Marino, alle coreografie di Marina Ansalone, alle musiche di Roberto Marino, e alle scene di  Luca De Nicola

La rappresentazione teatrale

L'opera si rifà per certi versi alla commedia dell’arte napoletana, ma con un sapore classico. Scrittura scenica con botta e risposta, e gag degne della più brillante commedia degli equivoci, sono alla base della commedia greca di Ettore Romagnoli, celebre saggista, critico letterario e traduttore di varie opere greche.

I personaggi sono particolari, divertenti e per certi versi surreali, guidati da Vito Cesaro, tra cui spicca la presenza esotica di Danny Mendez. La stagione teatrale è curata dal direttore artistico Salvatore Della Villa in sinergia con il Comune di Galatone, e si avvale, per il terzo anno, della collaborazione del Teatro pubblico pugliese e del sostegno della Regione Puglia grazie al programma straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo.

Parte della trama

Cèrilo, ricco signore siciliano, è innamorato di Asteria, figlia di Anticlo principe di Gela. Asteria è la più bella donna del luogo, bella e altera al tempo stesso, tant’è che la sua alterigia la porterà a giurare: “solo di un Nume io sarò, oppure diventerò sacerdotessa”. Il giuramento viene sentito di nascosto da Cèrilo, il quale non vuole rinunciare ad Asteria e si rivolge a Fliace, direttore di una compagnia di comici girovaghi. Insieme ordiscono un piano sulla base di una antica credenza popolare, la quale narra che un giorno, Dioniso, con al seguito satiri e mènadi, verrà sulla terra con il suo carro a rapire la figlia del principe di Gela.

Infatti, il piano ordito è quello che, durante la festa del genetliaco del principe Anticlo, Cèrilo, aiutato dagli attori Fliaci, con il favore di tuoni e lampi finti, apparirà nelle vesti del dio Dioniso per rapirla.

Info e biglietti

Apertura porte ore 17.30

Platea I settore: € 14,00 intero - € 12,00 ridotto

Platea II settore: € 10,00 intero - € 8,00 ridotto

Galleria: € 6,00

I biglietti ridotti saranno concessi esclusivamente agli under 30 e over 65. La prenotazione obbligatoria al 327.9860420, anche con whatsapp. I ticket potranno essere acquistati presso il botteghino del teatro prima di ogni spettacolo. Gli spettatori sono invitati a raggiungere il teatro almeno mezz’ora prima dell’inizio. Accesso consentito solo con green pass rafforzato e mascherina ffp2.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il carro di Dioniso" al teatro comunale di Galatone: Denny Mendez e Vito Cesaro i protagonisti

LeccePrima è in caricamento