rotate-mobile
Teatro Spongano / Via Paisiello

Teatro alla "casa dei disegni", uno spettacolo in appartamento per 5 spettatori alla volta

Lo spettatore verrà condotto dentro la storia dai due autori e interpreti, Alessandra Crocco e Alessandro Miele, attraversando le stanze e nello stesso tempo le vite di chi le ha abitate, testimone discreto dell’eco di un passato che risuona ancora una volta

SPONGANO - Nuovi appuntamenti tra oggi (domenica 20) a domani (lunedì 21 agosto), alle 20:00 e alle 21:00 per "Ultimi fuochi festival", la manifestazione di teatro e musica ideata da Alessandra Crocco e Alessandro Miele.

L’arte del teatro prende vita in un'antica dimora che diventa set d’eccezione e si anima di personaggi tali da travolgere e stravolgere lo spettatore. Non solo, la particolarità dell'evento risiede nel fatto che ogni rappresentazione avrà solo cinque spettatori alla volta. 

Il pubblico, infatti, sarà accolto in una casa d’artista, ovvero la "Casa dei disegni" a Spongano, grazie all’ospitalità dei designer Luciana Di Virgilio e Gianni Veneziano.

Lo spettacolo

Crocco e Miele, dunque, proporranno la performance teatrale intitolata "Come va a pezzi il tempo". Lo spettatore entrerà in una casa vuota, dove ogni cosa è ancora al suo posto e il tempo sembra essersi fermato. Il silenzio amplificherà il distacco tra il visitatore e un luogo ancora muto.

Ma quella casa è stata vissuta ed è carica di segni che a poco a poco iniziano a parlare. Dal silenzio riaffiorano ricordi, momenti differenti, legati eppure distanti. Le porte, le stanze, gli oggetti, gli odori raccontano una storia, evocano le persone che hanno abitato quel luogo, le chiamano a ripetere scene già vissute. Come va a pezzi il tempo è una storia ridotta in pezzi, come la memoria di una vita, come un sogno ripercorso con la mente al risveglio. È l’ultimo canto di un luogo prima che il tempo lo faccia lentamente decadere.

Foto dello spettacolo, immagine di Luca Del Pia

Un'esibizione immersiva

Lo spettatore, quindi, viene condotto dai due autori e interpreti, Alessandra Crocco e Alessandro Miele, dentro la storia, attraversando le stanze e nello stesso tempo le vite di chi le ha abitate, testimone discreto dell’eco di un passato che risuona ancora una volta. Tenuto sul limite tra mondo reale e mondo immaginario, potrà quasi toccare i due personaggi ma non intervenire perché tutto e già accaduto. Vedrà i due rincorrersi, incontrarsi e separarsi nelle diverse stanze e infine lasciare l’appartamento per sempre. Il visitatore si ritroverà quindi di nuovo solo, nel silenzio irreale della casa inanimata eppure ormai familiare. Il distacco provato all’ingresso cederà il passo alla sensazione che si prova quando si abbandona un luogo pieno di ricordi.

Lo spazio in cui avviene lo spettacolo assume un ruolo fondamentale perché da semplice scenografia diventa elemento drammaturgico dell’opera.

Per partecipare allo spettacolo è obbligatorio prenotare perché i posti sono limitati. Le repliche sono previste il 20, il 21 e 22 agosto alle ore 19, 20 e 21 presso la Casa dei disegni in via Paisiello a Spongano. Per informazioni contattare il numero 388 1271999 o scrivere all'e-mail infoultimifuochi@gmail.com.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro alla "casa dei disegni", uno spettacolo in appartamento per 5 spettatori alla volta

LeccePrima è in caricamento