"Oltremundo", in scena al teatro Garibaldi di Gallipoli

Chiude nel più spettacolare dei modi la stagione di prosa nazionale del Teatro comunale Garibaldi di Gallipoli. Venerdì 29 aprile alle ore 21.00 va in scena "Oltremundo", prodotto da La Fabbrica dei Gesti e diretto dal regista brasiliano Marcelo Bulgarelli, una straordinaria e multiforme interpretazione di teatro, danza e musica, una storia che racconta della natura soverchiante e smisurata degli eccessi, un viaggio attraverso la frontiera alla ricerca di una nuova vita.

"Che cosa faccio degli eccessi che ho nella mia vita? Che cosa succede quando ho un grande desiderio? Quando c'è un eccesso si crea movimento. La vita è movimento, il mondo è sempre in movimento. Noi non possiamo fermarci, dobbiamo fluire". Con queste parole Marcelo Bulgarelli, regista e coreografo brasiliano, descrive il suo "Oltremundo".
Tre donne si trovano al confine fra la loro vita e un'altra, ognuna di esse porta con sè una pesante valigia dentro la quale vi sono tutti gli eccessi di cui nessuna riesce a separarsi ma che nello stesso tempo impediscono loro di varcare la porta per Oltremundo. L'ansia di togliere, amare, sentire, rischiare, tradire, trasgredire, desistere, liberarsi, lasciare tutto com'è, le accompagnano verso incontri insoliti, ritmi frenetici, silenzi sospesi sul varco per un altrove che non arriva.
Quello della Fabbrica dei Gesti è uno spettacolo in equilibrio fra un non più e un non ancora, un'immersione in un luogo in cui le persone sono mosse da ciò che più temono, i propri eccessi.

"Oltremundo parla di questioni di estrema attualità come l'esagerazione dei sentimenti e la superficialità delle relazioni; l'interesse smisurato per ciò che appartiene agli altri; l'immigrazione; la relazione tra l'uomo e la legge; la paura di perdere equilibrio o di lasciarsi andare nelle situazioni che la vita offre; il materialismo e il senso di possessione; la resistenza al cambiamento". Marcelo Bulgarelli, giunto in Italia nel 2009, realizza un'opera originale che pone alle basi il suo lavoro di ricerca sul corpo e sul suo linguaggio, partendo dalla proteiforme natura delle tradizioni popolari e delle diversità culturali presenti in Brasile e mescolandole con le tradizioni mediterranee, nonché attraverso le eterogenee dinamiche soggettive di ognuna delle sue interpreti. Gli stessi corpi delle attrici, d'altra parte, in quanto macchine sceniche umane, si fanno portatrici delle proprie tradizioni, mediandole, nello stesso tempo, in un messaggio universale.

Si conclude quindi la stagione nazionale 2016 del teatro comunale Garibaldi di Gallipoli, quest'anno realizzata in collaborazione con il teatro pubblico pugliese da parte dell'amministrazione comunale, l'ufficio turismo e spettacolo insieme a Pro Loco Gallipoli. L'intenso lavoro della direzione artistica del teatro, composta da Francesco Cortese, Luigi Giungato, Ottavia Perrone e presieduta da Adele De Marini, ha reso durante tutto l'inverno lo storico teatro dell'800 uno dei più preziosi ed esclusivi luoghi teatrali del Salento. Con 8 serate di tutto esaurito, portando sul suo palcoscenico artisti di fama internazionale, il Teatro ha dato spazio anche al meglio della produzione teatrale del territorio. Il Garibaldi, definitivamente divenuto uno dei principali volani del turismo di Gallipoli, ha visto e continua a ospitare spettatori e turisti provenienti non solo da tutta la Puglia, emozionati nell'assistere a spettacoli e concerti all'interno di un luogo storico e unico, dalle sue balconate lignee intarsiate di vernice dorata. Un risultato del quale l'Amministrazione Comunale, presieduta dal Commissario Straordinario Guido Aprea e dal Sub Commissario Vincenzo Calignano, nonché la città tutta possono ritenersi soddisfatte.

La Stagione del Garibaldi è ricca di eventi collaterali che ne ampliano ulteriormente il bacino di pubblico e di artisti esibiti. Fra i tanti ricordiamo la prima edizione del Premio Teatro Garibaldi - Città di Gallipoli, rassegna dedicata al teatro amatoriale salentino che proseguirà con sei appuntamenti fino a maggio, oltre che una variegata serie di concerti, convegni, mostre e seminari di livello nazionale.
Considerata la limitata capienza dei posti a sedere, sia nelle comode poltrone di platea, sia nei palchetti, la direzione consiglia fortemente la prenotazione alle varie date in programma.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Lezioni prova gratuite di improvvisazione teatrale a Lecce

    • Gratis
    • dal 14 al 28 settembre 2020
    • Sede Improvvisart
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma

I più visti

  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 31 ottobre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 giugno al 30 settembre 2020
    • Castello Aragonese
  • Cena in un agriturismo salentino

    • Gratis
    • dal 19 giugno al 30 settembre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento