rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Teatro

Il piccolo principe – il racconto al teatro comunale di Galatone

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

GALATONE - Si concluderà il 21 giugno (ore 20.30), con "Il Piccolo Principe- Il Racconto" ispirato al testo di Antoine de Saint-Exupéry, la terza stagione di teatro ragazzi del Teatro Comunale di Galatone ‘E' Magia’, sei spettacoli che hanno fatto vivere a tutti, bambini ragazzi e adulti, un magico mondo di fiabe ma anche universi lontani. La stagione di teatro e musica, curata dal direttore artistico Salvatore Della Villa, in sinergia con il Comune di Galatone, si avvale, per il terzo anno, della collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese e del sostegno della Regione Puglia con il Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo. Nel nuovo allestimento della Compagnia, il romanzo di Antoine de Saint-Exupéry assume una nuova dimensione, quella del racconto. Gli allievi attori hanno ri-scritto il viaggio che il Piccolo Principe compie attraverso i pianeti, secondo la propria personalità, il proprio sentire, la propria scrittura creativa. Il Narratore ci condurrà in un viaggio lungo pianeti, stelle ed asteroidi, luoghi cui i grandi hanno attribuito un numero per nome, ma dove lo spazio non è più grande di una casa. Piccoli mondi abitati da buffe mediocrità e tragiche megalomanie: l’ubriacone che beve per dimenticare la vergogna di bere; il re che per esistere ha bisogno di comandare su un pianeta abitato solo da lui; il vanitoso che si accorge degli altri solo quando questi lo ammirano; l’uomo d’affari che trascorre il suo tempo a contare le stelle, il che basta a fargliele sentire tutte sue, color giallo oro, come i soldi, con cui comprarne ancora altre; il geografo che attende i resoconti degli esploratori ed intanto ignora la geografia del proprio pianeta; il lampionaio che accende e spegne ogni minuto l’unico lampione del pianeta . Ogni giorno il Narratore impara qualcosa di sé e del pianeta del Piccolo Principe, l’asteroide B 612, un luogo poco più grande di una casa; su quel pianeta il Piccolo Principe custodisce un tesoro prezioso per la sua bellezza, una rosa, indifesa eppure fiera delle proprie quattro spine, delicata ed esigente, perché lui ne è responsabile per essere l’unica cosa l’uno per l’altra. Sulla Terra il Piccolo Principe ha scoperto un giardino fiorito di rose, dove, piangendo, ha capito che il suo fiore non era l’unico al mondo. Ma la volpe era lì per insegnargli che l’amicizia, come l’amore, è una di quelle rare cose che a dividerle si moltiplicano e ciascuna, quando è vera, resta sempre unica. Pubblicato nel 1943, corredato dagli acquarelli dello stesso autore, Le Petit Prince di Antoine de Saint-Exupéry è diventato ben presto un vero e proprio caso editoriale; oggi tradotto in oltre 250 lingue, continua ad essere uno dei libri più venduti al mondo. Testo di difficile catalogazione, è considerato una favola per bambini che si rivolge soprattutto agli adulti. La genesi del libro inizia nel 1940, quando Saint-Exupéry, pilota dell’aereonautica militare, dopo un grave incidente aereo avvenuto in Francia durante la Prima Guerra Mondiale, si trasferisce negli Stati Uniti, a New York, come rifugiato. Tante sono le ipotesi intorno alla motivazione che spinse l’aviatore francese a scrivere il libro: si dice che mentre fosse in ospedale per curare le numerose ferite in seguito all’incidente, una sua cara amica, l’attrice Annabella, gli lesse La Sirenetta, una delle fiabe più belle di H.C. Andersen, ed egli volle scriverne una di uguale bellezza; secondo un’altra ipotesi, forse la favola del Piccolo Principe sarebbe stata ispirata da suo fratello François, prematuramente scomparso, a cui Antoine era particolarmente legato. Saint-Exupéry lavorò alla stesura de Il Piccolo Principe per tutto il 1942, fino a quando non affidò il manoscritto ai suoi editori. Tradotto e pubblicato simultaneamente in versione originale e in inglese il 6 aprile 1943, Saint-Exupéry parte per unirsi alle Forze francesi di stanza in Algeria. La prima edizione francese sarà pubblicata da Gallimard nel 1946, dopo la morte misteriosa di Antoine, precipitato con il suo aereo durante una ricognizione al largo della Corsica nel 1944. PORTA 20.00 - SIPARIO 20.30 Ingresso Gratuito Info e Prenotazioni: Prenotazione telefonica al 327.9860420, anche con WhatsApp. TEATRO COMUNALE DI GALATONE - Via A. Diaz 48 Galatone FB Compagnia Salvatore Della Villa FB Teatro Comunale di Galatone

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piccolo principe – il racconto al teatro comunale di Galatone

LeccePrima è in caricamento