rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Teatro Gallipoli

Fragilità e drammi in “Lumie. Apparenze pirandelliane”

Lo spettacolo firmato dalla compagnia Ventinovenove va in scena mercoledì 7 febbraio al teatro Tito Schipa di Gallipoli

GALLIPOLI - Mercoledì 7 febbraio, alle 21, al teatro Tito Schipa di Gallipoli va in scena “Lumie. Apparenze pirandelliane” con Mary Negro, Gabriele Polimeno alla regia e sul palcoscenico insieme a Benedetta Pati e Manuela Rorro.

Uno spettacolo che indaga l’animo, la fragilità e i drammi, nato dalla drammaturgia pirandelliana di ”Sgombero”, “Come tu mi vuoi” e “L’altro Figlio”. Una messinscena che mette il pubblico in discussione su chi sia il giudicante e chi il giudicato. “Lumie” non è solo uno studio nato dal genio di Pirandello, ma è anche la storia della nostra terra, della rabbia di chi è costretto ad andar via e della rabbia di chi vuole rimanere nonostante tutto e tutti; è la storia di alberi che muoiono e risorgono; è l'intreccio delle vite di donne e uomini in quelle terre di confine che sembrano essere state dimenticate; è il rumore del chiacchiericcio che giudica e condanna; è il suono de “lu rusciu de lu mare”.

La colonna sonora è di Redi Hasa e Maria Mazzotta, la produzione è di Ventinovenove. Biglietti: 10 euro disponibili al botteghino del teatro (dal martedì alla domenica dalle 18 alle 22). Botteghino online: https://www.ciaotickets.com/biglietti/lumie-apparenze-pirandelliane. Info: 353/4294041; 339/5745559; 329/3345515; daimon@29nove.com; www.29nove.com

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fragilità e drammi in “Lumie. Apparenze pirandelliane”

LeccePrima è in caricamento