"Mòvimento": laboratori teatrali a Gallipoli

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Gallipoli
  • Quando
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

ZeroMeccanico Teatro apre le iscrizioni per l’ottavo anno e la settima edizione e 1/2 di “MòVIMENTO”: laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti per la stagione 2020/2021.

Attraverso un metodo fluido e attento alle esigenze del contemporaneo, si snoderà un percorso teatrale di ricerca, studio e gioco calibrato in base alle varie fasce d’età, a cura degli attori professionisti Ottavia Perrone e Francesco Cortese e con l’organizzazione di Alberto Conversano.

Ogni laboratorio si svolgerà in otto mesi di formazione e ricerca, da ottobre 2020 a maggio 2021, con un appuntamento settimanale nella sede gallipolina della compagnia e spettacoli finali di laboratorio a maggio e giugno 2021.

Per l'occasione, ZeroMeccanico aprirà le porte del proprio spazio con lezioni prova gratuite secondo il seguente calendario: Lunedì 5 ottobre ore 18 per ragazzi da 15 a 18 anni Lunedì 5 ottobre ore 20 per adulti Martedì 6 ottobre ore 18 per ragazzi da 12 a 14 anni Mercoledì 7 ottobre ore 18 per bambini.

Durante la prima fase di lavoro i partecipanti acquisiranno gli strumenti e le tecniche necessarie per avviare una ricerca individuale e collettiva al tempo stesso.

Attraverso la conoscenza del proprio corpo e delle sue reazioni, si passerà alla scoperta dell'altro e del mondo circostante, si abbandoneranno i freni dell'io persona e si accenderanno le luci sull'io attore, in quanto individuo che agisce e re-agisce all’interno della scena e dello spazio condiviso.

Si avvierà una fase di indagine dei ricordi e delle emozioni e si inizieranno a costruire personaggi, testi e drammaturgia. Particolare attenzione sarà dedicata alla relazione tra parola e azione, alla drammaturgia corporea e alla scrittura scenica. Il gioco del teatro per i bambini e i ragazzi ha una funzione pedagogica esplosiva, soprattutto quando l'esperienza è immersiva e trasversale agli eventi del contemporaneo.

Il laboratorio offrirà l'occasione a ragazzi e adulti di approfondire filoni drammatici specifici, che diventeranno la fonte a cui attingere per la costruzione degli spettacoli finali. I partecipanti saranno autori e attori protagonisti non solo del proprio spettacolo, ma dell’intero percorso, seguendo la ricerca artistica dinamica di ZeroMeccanico Teatro.

Tutte le attività saranno rimodulate per rispondere al meglio alle regole dettate da questo tempo straordinario.

“È necessario per noi essere costantemente in contatto con la comunità in cui operiamo” – commenta Ottavia Perrone - “Il laboratorio è un momento importante poiché fornisce uno scambio e restituisce una profonda ricchezza, consentendoci di comprendere da vicino le urgenze sociali delle nuove generazioni e continuare a progettare esperienze e percorsi che spaziano dal teatro, all'arte contemporanea, alla strada.

Le giornate di prova gratuite permettono agli interessati di stabilire un contatto e fare.

L'azione per noi è molto più importante delle parole: il corpo agisce, reagisce e dice la verità.” “Siamo al nostro ottavo anno di Mòvimento e alla sua settima edizione e mezza.

Lo scorso marzo abbiamo sospeso tutte le nostre attività e, per la prima volta, siamo stati costretti a bloccare i laboratori a metà. I partecipanti in totale erano sessanta e con alcuni dei più piccoli abbiamo scelto di continuare a immaginare a distanza. Come tutti, abbiamo sofferto il lockdown e la condizione traballante e precaria che ne è scaturita soprattutto per noi lavoratori dello spettacolo, ma non ci fa paura … in fondo apparteniamo ad una generazione che di precarietà se ne intende.

Al contrario non è andato in chiusura il cervello: abbiamo posto le fondamenta per nuovi progetti e dilatato il nostro spazio di lavoro che ci consentirà di rispettare il distanziamento fisico dettato dal momento. Quest’anno sarà tutto nuovo, oltre che sanificato.

Talvolta anche santificato, poiché ci vuole pazienza e tenacia in questo spazio sociale mortificato dall’emergenza, ma necessariamente “distanziato” per il bene di ogni persona. Per fortuna il teatro apre lo sguardo verso nuovi spazi di mondo possibile e, noi facciamo del nostro meglio per ricercare rinnovate occasioni per continuare a fare il nostro lavoro.”

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno presso Spazio.Zero, in via Petrarca a Gallipoli. Per informazioni sui laboratori e sulle modalità di iscrizione: 3483819266 – 3400801820 – zeromeccanico@libero.it

ZeroMeccanico Teatro è “teatro in divenire”. È ricercare un linguaggio autonomo e meticcio, una modalità d'espressione in cui la gente possa riconoscersi. È comunicare, è raccontare la società con verbo e azioni declinati al presente e con lo sguardo a domani. È immaginare mondi altri, costruire visioni. È una “Babele” di storie e persone.

La Compagnia Teatrale opera sul territorio dal 2013 con crescente successo nella didattica teatrale e utilizza l’arte scenica come mezzo trasversale alle altre discipline artistiche in una continua contaminazione tra teatro, arte contemporanea e scrittura. Sin dalla fondazione, è attivo “MòVIMENTO”, laboratorio teatrale permanente e fucina di sperimentazione e ricerca.

L’associazione :collabora con le scuole primarie e gli Istituti di Istruzione Superiore del territorio; produce spettacoli con testi inediti: da Orwell Circus a Cabaret Hotel, Forse Italia, Bu-io/Bu-Tu, Tutti giù per terra, Storie in Technicolor, tra cui questi ultimi destinati al mondo dell’infanzia.

Il collettivo ZeroMeccanico: realizza le rassegne artistiche indipendenti ContaminAzioni e Piccole ContaminAzioni; collabora con le scuole del territorio in percorsi di teatro, arte partecipata e poesia visiva, progetta rinnovate esperienze artistiche per le nuove generazioni utilizzando un linguaggio autonomo e contemporaneo; ha curato la direzione artistica del Gallipoli in Poesia 2019, festival del Comune di Gallipoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Venerdì Siria: sapori e profumi vegan dal Medio Oriente

    • dal 18 dicembre 2019 al 18 dicembre 2020
    • Agricola Samadhi
  • Inaugurazione della mostra Home Landscape di Level project

    • dal 24 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • ex chiesa di San Francesco della Scarpa
  • La storia di Lecce si racconta attraverso i giornali salentini

    • dal 25 novembre al 25 dicembre 2020
    • Convitto “G. Palmieri”
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento