"Oh no Simone Weil!": di e con Milena Costanzo e Chiara Senesi

  • Dove
    Palazzo Bacile di Castiglione
    Indirizzo non disponibile
    Spongano
  • Quando
    Dal 03/09/2019 al 06/09/2019
    21:00
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Penultima serata quella del 5 settembre per Incontri Ipogei, festival nazionale dedicato al celebre compositore Luis Bacalov, scomparso nel 2017, ideato e diretto dal figlio Daniel che ha scelto di realizzarlo in Puglia nella dimora ottocentesca di Palazzo Bacile di Castiglione, di proprietà dell’omonima famiglia, situato a Spongano (Le), uno dei luoghi più rappresentativi del Salento, nei cui sotterranei è presente un favoloso bene culturale: un frantoio ipogeo risalente al XVII secolo che, per l’occasione, si trasformerà in uno straordinario palcoscenico naturale.

Densissimo il programma di eventi che spaziano dal teatro alla musica, dalla danza alla poesia, dalla fotografia al cinema in programma a Palazzo Bacile fino al 6 settembre. Cinquanta gli artisti coinvolti, molti grandi nomi del panorama artistico nazionale e internazionale, tante le anteprime e i progetti site specific nati all’insegna di quel sincretismo culturale e artistico che era la cifra poetica di Luis Bacalov.

 

Ecco gli appuntamenti di giovedì 5 settembre

ore 21

Teatro

OH NO SIMONE WEIL!

Milena Costanzo (regia – attrice)

Chiara Senesi (assistente alla regia)

Paola Codeluppi (foto in scena)

realizzato in collaborazione con Olinda onlus, Danae Festival, Festival delle Colline / TPE - Teatro Piemonte Europa

 

Questo mondo è inabitabile: ecco perché bisogna fuggire nell'altro. Ma la porta è chiusa. Quanto bisogna bussare prima che si apra! Per entrare davvero, per non restare sulla soglia, bisogna cessare di essere un animale sociale” (Simone Weil)

Illusioni, L'addestramento, Amore; sono solo alcuni dei capitoli di quel gioiello che raccoglie gli ultimi pensieri di Simone Weil dal titolo “L'ombra e la grazia”. “Il mio lavoro in scena – spiega la regista e attrice Milena Costanzo - continua l'addestramento per aderire alla difficilissima ascensione verso l'alto che aveva condotto lei. Mi rendo conto di diventare intransigente, mi raffreddo, faccio esperimenti e metto in imbarazzo. Viaggio da un angolo all'altro della scena senza pace, come nella vita, e vorrei uscirne, ma non posso, inoltre il linguaggio inizia a diventare un problema. Non sono più d'accordo con chi non dedica attenzione alle piccole cose del mondo, perché solo quell'estrema attenzione è religione, il calore dell'unico amante possibile. Fine”.

Milena Costanzo ha iniziato lavorando con Giorgio Barberio Corsetti, Claudio Morganti, Alfonso Santagata, Stephane Braunschweig e altri. Nel 2011 vince il premio Ubu con lo spettacolo Lucido di Spregelburd. Prosegue la sua ricerca lavorando alla trilogia Sexton-Dickinson-Weil.

 

ore 23

Musica tango/jazz

DUO

Javier Girotto (sassofoni)

Vince Abbracciante (fisarmonica)

 

Non è certo la prima volta che il jazz e le tradizioni argentine s’innamorano fino a finire in un abbraccio vigoroso, simile a un tango impetuoso e improvviso. Non è neanche la prima volta che la fisarmonica, strumento popolare (se si può dire), che porta nel suo corpo l’eco di un misto di tutti i folclori del mondo, s’imbaldanzisce per uscire con delizia dal suo universo tradizionale. Ma l’italiano Vince Abbracciante (originario di Ostuni, giovane nuovo talento della fisarmonica) e l’argentino Javier Girotto, lirici e molto melodici, cercando sempre conversazioni intimiste, hanno la sensibilità e il talento di alzare questo esercizio di «stile» al suo grado più alto di compimento estetico e di poesia sentimentale. Insieme i due artisti propongono una musica originale, regalando «nuovi ponti tra il jazz, il folclore, il tango», Improvvisazione libera e scrittura neoclassica con stralci malinconici e raffinatezza espressiva del loro universo musicale che si rivolge tanto all’anima quanto al pensiero introspettivo. Il duo si è formato nel 2015

Javier Edgardo Girotto, argentino (Cordoba 1965), insegna fino al 2011 nella cattedra jazz del Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Nel 2011 inizia la propria avventura discografica inaugurando la “JG records” con il disco “Al-rededores de la Ausencia". Ha registrato il suo ultimo disco per l’etichetta ACT “Tango Nuevo Re-visited” di Javier Girotto Trio. Infinite le collaborazioni con artisti come: Ralph Towner, Bob Mintzer, Randy Brecker, Danilo Perez, Ed Simon, Quique Sinesi, Michele Campanella, WDR Big Band Koln Germany, Alexander Balanescu, Paolo Fresu.

Vince Abbracciante nasce a Ostuni (Br) nel 1983, “stella nascente della fisarmonica in Italia, dotato di una tecnica notevole, un senso profondo del blues e dello swing. Padroneggia la fisarmonica come pochi e suona con talento qualsiasi genere musicale.” (Dizionario del jazz italiano, 2014). Si è esibito in tutto il mondo calcando palcoscenici prestigiosi in compagnia di musicisti come: Javier Girotto, Richard Galliano, Gabriele Mirabassi, Marc Ribot, John Medeski.

 

 

Dal 3 al 6 Settembre

ore 22.30

Danza

PANNI

Coreografia: Lucia Carrano

Interpreti: Lucia Carrano, Aymeric Forner, Judith Martínez López

Produzione: Área Espai de Dansa i Creació

 

Un adattamento del progetto teatrale “Panni” aprirà la seconda serata nel Festival “Incontri Ipogei” dal 3 al 6 di settembre, dalle 22.30. Il panno assume un ruolo tanto descrittivo quanto metaforico. L’opera, di carattere onirico, accompagnerà il pubblico attraverso Palazzo Bacile, dalle sale del meraviglioso Teatro Sotterraneo (il frantoio ipogeo) allo splendido cortile e viceversa.

Uno spettacolo itinerante in cui si susseguono immagini poetiche e ironiche che condurranno lo spettatore in un mondo di panni. Attraverso i quadri danzanti di tre personaggi, immersi nel loro universo fantastico, si transita tra gioco e ossessione, tra significati e funzioni; si percorrono identità, si indaga distanza e vicinanza dell’oggetto e si sperimentano le qualità suggerite dai panni fino a quando ne rimarranno solo le tracce: indumenti, gusci o materia, senza nulla da aggiungere.

 

MOSTRA FOTOGRAFICA

Con l’apertura del Festival, si inaugura anche la mostra fotografica Camere Oscure/"PACKED”, a cura di Valerio De Berardinis, aperta al pubblico fino al 6 settembre. L’ingresso è gratuito.

"PACKED” fa parte della ricerca personale Camere Oscure (Edizioni Electa Mondadori): dieci stampe 60x80 centimetri allestite nel frantoio ipogeo di Palazzo Bacile. Le foto sono stampate su pellicola per negativo trasparente che consentirà l’ “intromissione” nelle immagini delle particolari pareti del luogo in cui è allestita la mostra. L’esposizione fotografica non è più, così, forma estetica distaccata al luogo ma riesce a farne parte fino a finirne inglobata. Le opere sono in vendita.

Perché Packed? I soggetti sono “bloccati e impacchettati come valigie da spedire”, spiega De Berardinis: “Viviamo nella assoluta mancanza di libertà reale di movimento e nella completa ignoranza del contenuto della valigia che pure è nostra”.  “Ma parlare di fotografia senza poter vedere le immagini è impossibile”, sottolinea l’autore: l’obbligo è quello di guardare e magari… lasciarsi impacchettare.

Valerio De Berardinis nasce a Roma nel 1957 è fotografo e regista di spot pubblicitari e video musicali. Collabora con diverse agenzie pubblicitarie internazionali destinate a rimanere nella memoria collettiva e le sue fotografie sono apparse in riviste e campagne di affissioni. Nel 1984 ha fondato Box 4, factory dedicata alla produzione di foto, film, effetti speciali, musica e fumetti. Ritrattista atipico, autocritico, soprattutto ironico nell’osservare le “camere oscure” delle debolezze umane.

 

Incontri Ipogei nasce grazie alla collaborazione tra Comune di Spongano, Assessorato all’Industria Culturale e Turistica della Regione Puglia, Provincia di Lecce, AMA-Accademia Mediterranea dell’Attore, Pro Loco di Spongano, Unione dei Comuni di Diso, Andrano e Spongano, FAI-delegazione di Lecce, associazione Mozart Italia-Sede di Lecce, Associazione Festinamente di Lecce.

 

INFO

I biglietti per ogni spettacolo sono disponibili su prenotazione, inviando una e-mail a infoincontriipogei@gmail.com oppure telefonando al numero 347.4343429. Disponibile anche il servizio di prenotazione tramite Whatsapp.

 In caso di maltempo gli eventi si terranno ugualmente in spazi al coperto

 

Costo biglietti

1 SPETTACOLO: Intero € 15,00 – Ridotto (Under30) € 8,00

2 SPETTACOLI: Intero € 20,00 – Ridotto (Under 30) € 15,00

Ridotto 5 euro a spettacolo per i residenti nel comune di Spongano.

PROMOZIONI GIORNALIERE PER IL PUBBLICO, SEGUIRE INCONTRI IPOGEI SU INSTAGRAM E FACEBOOK

Abbonamento:

10 SPETTACOLI: Intero € 100,00 – Ridotto (Under3 0) € 70,00

5 SPETTACOLI: Intero € 50,00 – Ridotto (Under 30) € 30,00

 

Per gli accrediti stampa contattare il referente (tel. 329 0474358)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • Laboratorio teatro e crescita personale

    • dal 15 ottobre 2020 al 27 maggio 2021
    • We Lab
  • On, off e il mistero della torta scomparsa

    • 31 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Racconto la mia disabilità: il libro di Cristina Mariano

    • fino a domani
    • dal 5 al 25 gennaio 2021
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • “Navigare a vista”: il nuovo singolo dei Salento All Stars

    • dal 15 al 31 gennaio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento