I teatri della Cupa nell'Abbazia di Santa Maria di Cerrate e Trepuzzi

  • Dove
    Abbazia di Cerrate
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 30/07/2019 al 30/07/2019
    19:0
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
Sino al 1 agosto prosegue la quinta edizione de "I teatri della Cupa. Festival del teatro e delle arti nella Valle della Cupa” dedicato al tema "Apulia Survival Kit".
Martedì 30 luglio nell'Abbazia di Santa Maria di Cerrate si parte alle 16 con l'Assemblea della Parola, dedicata alla riforma del Terzo Settore, con Giulio Stumpo.
Alle 19:30, 20:30 e 22 (prenotazione obbligatoria – posti limitati), Accademia Mediterranea dell’Attore propone Pupe di Pane, performance teatrale sul pane e le sue storie ideata, scritta e interpretata da Angelica Dipace, Benedetta Pati, Giulia Piccinni, Antonella Sabetta, Carmen Ines Tarantino per la regia di Tonio De Nitto. Prisma della società, collante fra i popoli, il pane è al centro di un viaggio che mette in gioco la creatività e la memoria, attraverso una performance sulla sua preparazione e le sue storie.
Dalle 21 (ingresso 8 euro) nella Chiesa, spazio, in prima regionale, a Stabat Mater, creazione per sei voci e un'abbazia con Lucia Giordano, Marco Andorno, Francesco Micca, Paola Bordignon, Sebastiano Amadio e Ludovico Bordignon su musiche e drammaturgia  di Antonella Talamonti. Stabat Mater è il canto che parla del dolore, dell’esperienza del dolore, dell’ingiustizia, del-lo scandalo, della necessità di convivere con la tragedia, di sopportarla insieme, di condividerla per superarla.
Dalle 22:30 (ingresso 8 euro), infine, nel Giardino, Aletheia teatro con Kyrie di Ugo Chitti con Carla Guido per la regia di Antonio De Carlo. Kyrie è la storia di Sara, Rachele, Antioca e altre figure la cui esistenza è regolata dalle asperità del dolore attraverso le lamentazioni funebri: le “prefiche”, cantanti di morte a pa-gamento, condannate alla celebrazione di una contraddizione perenne, a sostegno della loro vita stessa. Acquistando il biglietto per entrambi gli spettacoli il costo è di 10 euro.

Dalle 21:15, invece, in largo Chiesa Madre a Trepuzzi la compagnia cilena Teatro Po presenterà Sophia, uno spettacolo puppets & comedy di e con Francisco Obregon. Hai mai avuto l'illusione che qualcosa d’inanimato fosse vivo? Questo è esattamente quello che è successo a Francisco due anni fa, in un pomeriggio piovoso a Santiago, quando realizzò che il burattino che stava creando era una signora. Amore a prima vista! L'umorismo tagliente e irriverente di Sophia affascina i bambini, conquista gli uomini e provoca le donne, ma, alla fine, tutti si rendono conto di essere stati catturati da questa "Pinocchia" indisciplinata, viva grazie alla speciale complicità tra l’artista ed il frutto della propria creatività e del proprio lavoro.

Mercoledì 31 luglio il festival prosegue a Campi Salentina. Dalle 20 (ingresso libero), nella Villa Comunale, la compagnia cilena Teatro Po presenterà Sophia di e con Francisco Obregon. Dalle 21 (ingresso libero) in Piazza Libertà appuntamento con "Thioro", un cappuccetto rosso senegalese con Fallou Diop, Adama Gueye e Simone Marzocchi. Uno spettacolo nato in Senegal, nuova occasione di incontro nel solco del meticciato teatrale del Teatro delle Albe. Una relazione feconda con la terra di origine di Mandiaye Ndiaye, attore cardine della compagnia scomparso nel 2014, con cui le Albe hanno posto le basi del proprio teatro attraversando insieme i canti e i paesaggi d’Africa. Dalle 22 (ingresso 7 euro) nel Giardino di Casa Prato in scena "Il problema" di Paola Fresa affiancata sul palco da Nunzia Antonino, Michele Cipriani e Franco Ferrante. In un interno domestico, Padre, Madre e Figlia si trovano a dover affrontare un problema: la malattia incurabile che colpisce il Padre. Nel precipizio della memoria che è la sindrome di Alzheimer, la scrittura non risparmia ai suoi personaggi continui inciampi tragicomici. Il problema è una storia d’amore, un inno alla vita. Racconta la nudità del dolore quando la morte si affaccia nella vita di una famiglia e come si possa sopravvivere a quel dolore, al presagio di un’assenza.

La quinta edizione di Teatri della Cupa si concluderà a Novoli. La serata del 1 agosto prenderà il via alle 18:30 nel Palazzo Baronale con l'assemblea della parola sul tema "I will survive! Politiche e poetiche del sistema teatrale pugliese" con Alessandro Toppi, giornalista e critico teatrale, direttore delle rivista il Pickwick e il curatore Pietro Valenti. Dalle 20:30 (ingresso libero) nell'Atrio del Palazzo Baronale replica di "Thioro". Dalle 21:30 (ingresso 7 euro) nel Teatro Comunale prima regionale per Preludi all'amore per la regia di Simonetta Dellomonaco di e con Luigi D'Elia e I Bevano Est che, a seguire, in Piazza Regina Margherita, animeranno la festa conclusiva.

 

I teatri della Cupa è un festival dedicato principalmente alla Puglia (ma non solo), alle nuove creazioni di artisti e compagnie dal respiro nazionale e contemporaneo (con numerose anteprime e prime nazionali e regionali), agli adulti e alle famiglie, con una serie di appuntamenti tout public. Sette giorni di spettacoli, visioni, assemblee della parola in un territorio, la Valle della Cupa, che - di anno in anno - accoglie e svela ai suoi cittadini, ai turisti e al popolo dei festival le proprie bellezze e possibilità. Campi Salentina, Novoli, Trepuzzi e il complesso dell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, compongono un mosaico di luoghi e relazioni che trova nel festival estivo il compimento del percorso più lungo. Il Festival rientra, infatti, nell'articolato progetto Passi comuni, ideato e curato da Factory compagnia transadriatica e Principio attivo teatro ed è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali per lo Spettacolo dal vivo e le residenze artistiche - FSC 2014-2020 – Patto per la Puglia, ed è realizzato in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese, i Comuni di Campi Salentina, Novoli e Trepuzzi, Unione dei Comuni del Nord Salento, Gal Valle Della Cupa e con il supporto di numerosi sponsor privati.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • Laboratorio teatro e crescita personale

    • dal 15 ottobre 2020 al 27 maggio 2021
    • We Lab

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Venerdì Siria: sapori e profumi vegan dal Medio Oriente

    • dal 18 dicembre 2019 al 18 dicembre 2020
    • Agricola Samadhi
  • Inaugurazione della mostra Home Landscape di Level project

    • dal 24 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • ex chiesa di San Francesco della Scarpa
  • La storia di Lecce si racconta attraverso i giornali salentini

    • dal 25 novembre al 25 dicembre 2020
    • Convitto “G. Palmieri”
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento