Giovedì, 28 Ottobre 2021
Teatro Novoli

Terzapagina. "Cenerentola" e "Della paura del coraggio" al Teatro di Novoli

Un doppio appuntamento da non perdere: si parte con lo spettacolo ispirato alla favola per incantare grandi e bambini. Mercoledì, nell'ambito del progetto "Io ci provo", omaggio a Giovanni Panunzio, imprenditore vittima di mafia

NOVOLI - Ritorna al Teatro Comunale di Novoli "Cenerentola", lo spettacolo delle compagnie leccesi Factory, Elektra e Tir danza di Modena nell’ambito della rassegna "Ci vuole un fiore a teatro con mamma e papa", promossa da Comune di Novoli, Fondazione Focara, Teatro Pubblico Pugliese e Factory compagnia Transadriatica.

Dopo la straordinaria esperienza del Fringe Festival di Edimburgo e le centinaia di repliche andate in scena nell’importante tournèe nazionale che il fortunato spettacolo ha realizzato in meno di due anni, è per stasera, alle 17.30, l’invito a gustare la magia di una fiaba celebre attraversata per magia dalla danza e dal teatro  nello splendido teatro comunale della città novolese.

In scena per dar vita a questa Cenerentola 5 attori: Chiara De Pascalis, Antonio Miccoli, Francesca Nuzzo, Serena Rollo, Fabio Tinella, mentre le coreografie sono di Annamaria De Filippi e  drammaturgia e regia di Tonio De Nitto, scene di Piero Andrea Pati, luci di Davide Arsenio.

Una Cenerentola speciale quella qui raccontata, tra il teatro e la danza con pochissime parole e semplice gestualità, tutta racchiusa in un armadio delle meraviglie da cui escono i personaggi, gustosa, dai toni inusuali, che ci restituisce in modo divertito e divertente un classico dell'infanzia, adattandolo ad un pubblico dell'oggi in cui possono ritrovarsi anche i genitori e perché no i nonni.

Teatro squisito che avvolge il pubblico nella magia e trascende la lingua. Semplicemente meraviglioso!" come è stato definito in agosto al Fringe dall’Edimburgh guide. “Una Cenerentola che fa un passo avanti con alcune scelte stilistiche intelligenti, diventa sorprendentemente sovversiva, quasi un burlesque sulla favola originale " sempre a Edimburgo la strepitosa recensione di TvBomb. Lo spettacolo è  adatto al pubblico dai 5 anni (per info e prenotazioni, 3347423031 - 340.3129308, teatrocomunaledinovoli@gmail.com). Ingresso, 5 euro. Biglietti on line: www.bookingshow.it

E gli appuntamenti al Teatro di Novoli non finiscono qui, perché, nell'ambito del progetto "Io ci provo", Factory Compagnia in collaborazione con le Manifatture Knos presenta mercoledì 19 marzo, alle ore 21, lo spettacolo “Della paura del coraggio”, scritto e diretto da Lello Tedeschi (Teatro Kismet di Bari) con Ignazio Dimastropasqua e Piera Del Giudicedella paura del coraggio-2, incentrato sul bisogno di legalità che parte con il ricordo di Giovanni Panunzio, imprenditore edile foggiano vittima innocente di mafia, ammazzato nel 1991 per essersi rifiutato di pagare una tangente.

Lello Tedeschi del Teatro Kismet di Bari dal 2000 cura la direzione artistica delle attivita? di formazione e produzione teatrale rivolte ai giovani dell'Istituto Penale per i minorenni “Fornelli” di Bari. Questo spettacolo vedrà, infatti, protagonista un attore professionista formatosi proprio all'interno del carcere minorile del capoluogo pugliese del quale e? stato ospite per un periodo.

Nel pomeriggio il regista Lello Tedeschi terra? un incontro laboratoriale presso la Casa Circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce con i detenuti-attori del progetto Io ci provo condotto dalla regista Paola Leone che da anni lavora per costruire e mantenere una possibilità di arte dentro le carceri. Lo spettacolo, come detto, s'inserisce all'interno del ciclo di appuntamenti organizzati per la terza edizione del laboratorio teatrale Io ci provo, che vedrà solo nel mese di maggio la compagnia di attori detenuti protagonisti del nuovo lavoro L’ultima Cena di Alfredo Traps. Ingresso: 7 euro - info e prenotazioni: 338-3331976338-3331976338-3331976338-3331976

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. "Cenerentola" e "Della paura del coraggio" al Teatro di Novoli

LeccePrima è in caricamento