Viola mon amour- voci di donne

L’Ambito Territoriale Sociale di Casarano, nella settimana in cui ricorre la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre), al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del femminicidio e sul fenomeno della violenza di genere, in collaborazione con il Centro Antivolenza “Il Melograno” di Parabita, promuove la rappresentazione teatrale Viola Mon Amour- Voci di donne, della Compagnia “Calandra” di Tuglie.

Lo spettacolo gratuito e rivolto a tutta la comunità andrà in scena il 29 novembre alle ore 19:30 presso l’Auditorium Comunale di Casarano.

L’iniziativa rappresenta un invito alla riflessione rispetto al lavoro integrato da condurre per fronteggiare un fenomeno dalle dimensioni multiformi e di rilevanza sociale non trascurabile.

L’impegno del nostro Ambito, spiega il Presidente del Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano, Gianni Stefano- si è tradotto negli anni, in un virtuoso sistema integrato di servizi indirizzati al territorio. Il Centro Antioviolenza “Il Melograno”,la Casa Rifugio per le vittime di violenza” Casa Nazareth”e l’Equipe Antiviolenza sono nodi nevralgici di una rete nata per dare una risposta concreta ed integrata ai bisogni delle donne. Una rete in cui convergono professionalità in grado di garantire il supporto legale, il sostegno psicologico e la sicurezza necessaria per uscire dalla situazione di coercizione. Tuttavia le leggi e i servizi, seppure  indispensabili, non bastano. E’ necessario un impegno di tutti per  intervenire sul supporto culturale che è alla base della violenza

L’educazione e la  cultura restano le più efficaci ed insostituibili armi contro gesti barbarici che troppo spesso vedono vittime le donne- conclude  l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Casarano, Matilde Macchitella. Con Viola Mon Amour, vogliamo donare al pubblico momenti di riflessione attraverso voci di donne che, sfruttando la forza evocativa di una rappresentazione teatrale,  ci spingono ad immaginare un mondo senza violenza. Il teatro diventa così un luogo fisico e ideale di incontro, in grado di contribuire alla crescita dei giovani e della comunità tutta promuovendo  importanti cambiamenti cultuali.

                                                                                                          

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Racconto la mia disabilità: il libro di Cristina Mariano

    • fino a domani
    • dal 5 al 25 gennaio 2021
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • “Navigare a vista”: il nuovo singolo dei Salento All Stars

    • dal 15 al 31 gennaio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento