Sabato, 19 Giugno 2021
Eventi

"Ti racconto a Capo", 20 giorni di suggestioni dal Sud

Il progetto è una unione di immagini, suoni e racconti con l'obiettivo di riscoprire il Capo di Leuca parlando una lingua comune a tutti i "Sud" del mondo. Dal 9 agosto anche una residenza teatrale

conferenza_stampa-3

CORSANO - Riprende il filo del racconto con il nuovo progetto "Ti racconto a Capo", dal 31 luglio al 20 agosto, realizzato in partnership tra l'assessorato alle Politiche Giovanili della Città di Corsano, la Pro Loco di Corsano e lo studio "Korema". Il progetto, ideato e coordinato da Carlo Ciardo e Luciano De Francesco, è una unione di immagini, suoni e racconti dalla Terra del Sud con l'obiettivo di ripercorrere e (ri)scoprire il Capo di Leuca parlando una lingua comune a tutti i "Sud" del mondo.

Quest'anno il "racconto" è "a Capo", sia perché parte dall'estremo lembo del Sud - il Capo di Leuca - sia perché ci impegna sempre in nuove esperienze, convinti che ogni anno bisogna avere la forza e il coraggio di mettere un punto sul tempo trascorso, imparare dagli errori, andare "a capo" raccontando una storia che abbia il sapore del passato e il gusto di un nuovo futuro.

Dal 31 luglio al 9 agosto si svolgerà la residenza teatrale (in località "pozze" a Corsano) diretta dall'attore Ippolito Chiarello, ispiratore della linea artistica di "Ti racconto a Capo". Alla residenza parteciperanno 16 attori, danzatori e musicisti provenienti dall'Italia e dall'estero che svolgeranno un percorso di formazione nei luoghi e nelle piazze di Corsano.

Ogni sera la località "pozze" a Corsano, luogo della residenza teatrale, sarà animata da una cena aperta al pubblico con un ospite d'eccezione che ci racconterà il suo Sud parlando ed esibendosi. In un contesto conviviale e inusuale, immerso nella campagna salentina, si rileveranno e ci narreranno la loro visione del Sud: il regista Edoardo Winspeare, il giornalista Rai Raffaele Gorgoni, le registe e autrici Sophie e Anna Lisa Chiarello, la danzatrice Maristella Martella, i giovani ideatori di "Elettreratura" Matteo Maria Orlando e Michele D'Elia, lo scrittore Federico Fuortes, il musicista Gianluca Longo, il Dj di Radio Rtl 102,5 e Radio Salentuosi Feranando Proce.

Il 9 agosto questo percorso si concluderà con una serata che coinvolgerà l'intero centro storico di Corsano con 8 mini teatri denominati "Le Stanze della Memoria" che vedrà l'incursione musicale dell'eclettica Banda Ass. Don Tonino Bello e con la realizzazione della "Fiera Scincìra", mostra-mercato enogastronomica di prodotti tipici. Il racconto continuerà a Tiggiano (16-20 agosto) con uno stage teatrale rivolto ai ragazzi diretto dall'attore Donato Chiarello.

Lo stage si concluderà il 20 agosto con lo spettacolo "L'uomo che piantava gli alberi" nel suggestivo contesto del bosco di Tiggiano all'interno del quale una storia che intreccia territorio, tradizioni ed ambiente verrà musicata con una antica nènia salentina. Nel corso della serata si svolgerà una degustazione di prodotti tipici e verrà consegnata ad ogni spettatore una piantina. Il progetto è patrocinato dalla Provincia di Lecce, che lo ha inserito nella prestigiosa rassegna "Salento in Festival 2011", dalla Regione Puglia e dal Comune di Tiggiano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti racconto a Capo", 20 giorni di suggestioni dal Sud

LeccePrima è in caricamento