Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

Torna a Castiglione la Notte Verde e si celebra il ritorno collettivo alla terra

Momento principe della festa è il confronto. Alle ore 20, piazza della Libertà ospita i dialoghi di apertura su “La terra bene comune” con Salvatore Ceccarelli, genetista di fama mondiale. Novità di quest'anno, la possibilità di recarsi nel borgo in bicicletta anche di notte con percorsi alternativi

CASTIGLIONE D’OTGRANTO (Andrano) - Domani, sabato 29 agosto, torna a Castiglione d’Otranto (Le) la “Notte Verde-AgriCultura & Sviluppo Sostenibile”, tra gli eventi più importanti a tema nel Sud Italia e una sorta di capodanno per la piccola comunità che conta mille abitanti e che da tempo pratica il ritorno collettivo alla terra, attraverso il recupero naturale dei campi incolti ceduti in comodato d’uso gratuito ai volontari.

Il progetto è ideato dal Comitato omonimo composto dalle associazioni locali Casa delle AgricUlture Tullia e Gino, che si occupa del coordinamento; Auser; Knidè; Cavalieri del Salento; Cooperativa Ulisside. Questa quarta edizione è patrocinata dall'Università del Salento, in occasione dell'anniversario dei sessant’anni dalla sua fondazione.

La novità di quest’anno: alla Notte Verde si può arrivare in bicicletta, lungo percorsi rurali illuminati in maniera sostenibile. La ciclovia temporanea notturna collegherà Castiglione ad Andrano, illuminata da fonti alternative di energia e attraversata da segnaletica temporanea.  Sono previste due corse, con partenza dal Castello di Andrano alle ore 20 e 21 e ritorno dal bicipark di Castiglione alle ore 24 e all’una. 

Per permettere anche agli abitanti dei paesi limitrofi di raggiungere la ciclovia, saranno disponibili altri ciclobus con partenza da Spongano, Vignacastrisi, Diso e le Marine di Andrano e Marittima. grazie al supporto del CicloClub di Spongano, Mo.Bici, Espero e Mtb di Tricase (info: 328/7345384).

Momento principe della festa è il confronto. Alle ore 20, piazza della Libertà ospita i dialoghi di apertura su “La terra bene comune” con Salvatore Ceccarelli, genetista di fama mondiale, ex docente all’Università di Perugia, da oltre trent’anni al fianco dei piccoli agricoltori nei Paesi in via di sviluppo. Ceccarelli è colui che pratica la ricerca scientifica partecipata, coinvolgendo direttamente i contadini di Giordania, Siria, Iran, Egitto, Algeria, Eritrea, Etiopia, Yemen, per selezionare in maniera naturale le varietà più adatte ai singoli climi e suoli, in particolare per rispondere alla sfida del cambiamento climatico e per combattere la piaga della fame.

Dopo i saluti del sindaco di Andrano, Mario Accoto, con lui dialogano Giovanni Girolomoni, presidente onorario della Notte Verde 2015 e a capo della cooperativa marchigiana Gino Girolomoni, pioniera del biologico italiano, e Nicola Grasso, docente di diritto costituzionale dell’Università del Salento.

Al termine dei dialoghi, l’intero centro storico di Castiglione prenderà ad animarsi. La strada maestra della biodiversità è dedicata al recupero delle specie autoctone, cerealicole in particolare, dalla fase della semina a quella della molitura fino alla produzione di farine e pane con quattro maestri panificatori, il loro lievito madre e la loro sensibilità.

La strada della vita è dedicata al mondo delle api. Grazie ad Assocanapa, torna ad esserci la via della canapa, con angoli dedicati a bioedilizia, tessitura, alimentazione. Il Parco regionale Otranto-Santa Maria di Leuca cura i laboratori del Sac assieme alle aziende che ne fanno parte e a Salento km0. Un intero percorso è incentrato sulla consapevolezza della lettura delle etichette.  Fiore all’occhiello è poi la via delle interazioni culinarie: il Salento incontra i piatti mediorientali e africani attraverso lo show cooking di cinque cuochi, migranti ospiti del centro per richiedenti asilo Antica Masseria del Monte di Castiglione. Provengono da Palestina, Pakistan, Iraq, Nigeria e Bangladesh. Tante altre ancora sono le cose da scoprire.

Punta di diamante il concerto di Stu Larsen, cantautore australiano, qui per la sua unica data in Puglia. Dopo aver suonato in tutto il mondo negli ultimi sette anni con l’amico Mike Rosemberg (l’ormai leggenda Passenger), presenta il suo album Vagabond, registrato a Sydney assieme ad altri musicisti, tra cui lo stesso Passenger, Tim Hart dei Boy&Bear e un quartetto d’archi e banjo.

Il miracolo è questione di allenamento è la performance corale realizzata con gli abitanti di Castiglione e i migranti del centro richiedenti asilo: canterano insieme il “risveglio” di una comunità e la proposta di un nuovo modello di vita in comune. E i vicoli del centro sono animati da vari altri artisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a Castiglione la Notte Verde e si celebra il ritorno collettivo alla terra

LeccePrima è in caricamento