Giovedì, 17 Giugno 2021
Eventi

Tra rapaci e cieli stellati, tutto pronto per la quarta edizione de "I signori della notte"

E’ fissata a giovedì 3 settembre la quarta edizione de “I signori della notte”. Si tratta di un’iniziativa ideata dall’Osservatorio faunistico della provincia di Lecce - Museo di storia naturale del Salento e pensata per far conoscere a grandi e piccoli alcuni tra gli animali più belli che animano le notti salentine

CALIMERA – E’ fissata a giovedì 3 settembre la quarta edizione de “I signori della notte”. Si tratta di un’iniziativa ideata dall’Osservatorio faunistico della provincia di Lecce - Museo di storia naturale del Salento e pensata per far conoscere a grandi e piccoli alcuni tra gli animali più belli che animano le notti salentine, per sensibilizzare alle problematiche ambientali e sfatare credenze e superstizioni che per secoli hanno considerato i rapaci notturni come portatori di sciagure. Ha partecipato all’organizzazione della manifestazione anche il Comitato di gestione dell’ambito territoriale di caccia, sempre molto sensibile alle iniziative volte alla sensibilizzazione dei cittadini sui temi della tutela del nostro patrimonio naturalistico.

Novità di questa quarta edizione la partecipazione all’evento dell’Istituto comprensivo di Melendugno “G. Mazzini” la cui dirigente, Anna Rita Carati, ha deciso di aderire all’iniziativa anche perché quest’anno l’istituto di può fregiare, unico in Puglia, della bandiera verde rilasciata dalla Fe (Foundation Environmental Education), che si aggiunge alla bandiera blu e alle 5 vele di Legambiente delle quali si fregia il Comune di Melendugno anche per il 2015.

Per la prima volta, dopo i recenti fatti di cronaca che hanno visto un agricoltore salentino vittima del morso della taranta, sarà possibile veder dal vivo la famosa vedova nera mediterranea (Malmignatta), un ragno il cui morso è molto velenoso e che ancora sopravvive nelle aree incolte e pietrose del Salento.

Parteciperà alla manifestazione anche il gruppo astrofili salentini  “G.V. Schiapparelli” di San Cassiano che si  occupa prevalentemente di ricerca, didattica e divulgazione nelle scuole oltre a osservazioni pubbliche del cielo stellato. La manifestazione, che prevede la liberazione dei selvatici e l’osservazione delle stelle con il gruppo astrofili salentini, è aperta a tutti ed è gratuita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra rapaci e cieli stellati, tutto pronto per la quarta edizione de "I signori della notte"

LeccePrima è in caricamento