Eventi

Treno della Natività in partenza. Destinazione finale: il presepe di Tricase

Sabato 28 dicembre e in quello successivo, il vagone partirà dalla stazione di Lecce per raggiungere la cittadina dove, da 34 anni, si svolge la storica rappresentazione vivente della nascita di Gesù. L'iniziativa è promossa dall'associazione Aisaf, per sostenere il progetto di solidarietà "Bimbulanza"

Uno dei treni storici

LECCE  - La Natività viaggia sulle strade di ferro. Quelle delle Ferrovie del Sud Est sul quale transiterà lo storico Salento Express, il vagone a storico, messo a punto dall’associazione Aisaf onlus, che accompagnerà i passeggeri al presepe di Tricase nelle serate di sabato 28 e sabato 4 gennaio. Il Treno storico della Natività potrà trasportare fino a 250 persone per viaggio, e sarà diretto al presepe vivente della cittadina del Capo di Leuca, orami giunto alla sua 34esima edizione e considerato come la rappresentazione della natività più longeva del Sud Salento.

Circa 35mila lampadine sfavillanti addobbano da anni il Monte Orco, che svetta sulla cittadina del Capo di Leuca, facendo da sfondo alla carrellata di immagini di vita quotidiana che hanno accompagnato la nascita di Gesù. Messe in scena da pazienti comparse locali che, nonostante il freddo e l’umidità, hanno rivestono i panni di vecchi artigiani e antiche professioni come il calzolaio, il conciabrocche, il pelacane. E ancora, il mulino ed il frantoio, i ripiani in legno sul quale le donne preparavano le orecchiette.


L’associazione Aisaf ha organizzato l’evento in collaborazione con un’altra onluse, “Cuore e mani aperte verso chi soffre”, promotrice del noto progetto di solidarietà legato alla "Bimbulanza". Si tratta della prima ambulanza pediatrica del Sud Italia, interamente attrezzata per il trasporto dei bambini. Con i suoi colori, i suoi disegni, i suoi volontari clown, offre gratuitamente alle famiglie il trasporto dei propri piccoli che necessitano di cure in strutture ospedaliere specialistiche lontane dal Salento.

Per l'occasione dunque, una parte del contributo previsto per il biglietto sarà devoluta a questa splendida realtà tutta salentina, che ha sede presso l'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, e a bordo treno ci saranno i clown dell'associazione ad animare il viaggio; altro aspetto da sottolineare è che questi clown sono dei volontari che normalmente, durante la settimana, praticano clownterapia ai degenti presso le strutture ospedaliere di Lecce, Galatina, Gallipoli e Casarano.

Tornando al viaggio, annunciamo che il Treno della Natività, adeguatamente allestito con temi natalizi, partirà dalla stazione di Lecce Sabato 28 Dicembre e Sabato 04 Gennaio alle 15.00 per poi farvi ritorno alle 21.16; effettuerà soste per far salire i viaggiatori a S.Cesario, Sternatia, Zollino, Corigliano, Maglie e Poggiardo. I posti messi a disposizione per il 28 Dicembre sono già tutti esauriti da un mese, mentre ne restano ancora a disposizione alcuni per sabato 4 Gennaio. Per prenotazioni: trenistoriciaisaf@libero.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno della Natività in partenza. Destinazione finale: il presepe di Tricase

LeccePrima è in caricamento