Lunedì, 27 Settembre 2021
Eventi Squinzano

Un lungo week-end nel Salento di musica per ogni gusto

Da venerdì 21 a domenica 23 novembre l'Istanbul Cafè di Squinzano ospita tre gruppi, una miscela a base di musica rock e punk. Al Molly Malone, ancora ospiti per il decennale. Al Jack'n Jill il Dr Why

Tanti appuntamenti per il week-end, fra musica e buona birra. Un viaggio sonoro che abbraccia tutta la provincia. Da venerdì 21 a domenica 23 novembre l'Istanbul Cafè di Squinzano ospita tre gruppi, una miscela a base di musica rock e punk. Si parte venerdì 21 novembre: spazio al rock dei bolognesi CUT. A seguire selezioni a cura di Alan Wichers. I CUT nascono a Bologna nel febbraio 1996 ed esordiscono dal vivo nel giugno dello stesso anno. E' l'inizio di un'incessante attività live che dura tuttora e che ha portato la band a esibirsi su e giù per l'Italia e l'Europa centrale. Dividono il palco con (tra gli altri): Make-Up, Unwound, Royal Trux, Ulan Bator, Speedball Baby, Three Second Kiss, Delta 72, Hives, The (International) Noise Conspiracy, Capitol City Dusters, One Dimensional Man, Enfance Rouge, Old Time Relijun, Eels, Man or Astro-man?.

Sabato 22 novembre rock'n'roll party con i salentini Spread Your Legs. Fossero nati in Inghilterra sarebbero il gruppo del momento. Gli Spread your Legs vengono dal Salento, sono giovanissimi, insieme da una manciata di anni, ma hanno gi le carte in regola per fare molta strada. Una grande attitudine rock and roll, una fascinazione per la nu wave, tutta la carica del disco punk, l'incoscienza dei vent'anni e il talento acerbo sono gli ingredienti che rendono questa band irresistibile. La loro presenza scenica è capace di far ballare tutti. Merito delle ritmiche in levare, delle chitarre taglienti, i ritornelli che dopo pochi minuti sono tormentone, i coretti, i saltelli, l'ironia e tutta l'energia che oggi solo pochi gruppi sanno esprimere. In chiusura dj set dei musicisti degli Spread e di Sonic The Tonic.

Domenica 23 novembre l'Istanbul Cafè ospita infine il live di Miss Violetta Beauregarde, il progetto electro-punk solista della performer italiana Cristina Gauri. Ha iniziato esibendosi in concerti in Italia ed Europa, ed il suo primo CD, "Evidentemente non abito a San Francisco", ha ricevuto parecchia attenzione da parte della stampa musicale italiana. Il disco seguente, "Odi Profanum Vulgus et Arceo" è uscito per la Temporary Residence Limited nel Settembre 2006: l'attenzione a questo lavoro stata ancora maggiore, anche a livello internazionale, e Beck lo ha indicato come il suo secondo disco preferito dell'anno 2006. La musica di Violetta Beauregarde è stata paragonata a quella di artisti quali Kid 606, Atari Teenage Riot o DAT politics. E'ì composta al computer o con strumenti circuit bent, sui quali grida i propri testi. Nei suoi spettacoli dal vivo l'atteggiamento di Violetta sul palco è a volte scioccante, come nell'occasione in cui gettò teste di agnello sul pubblico. Miss Violetta vanta anche di numerose collaborazioni con il Truce Klan e un side project con la band elctro dath metal "Ivs Primae Nocti". stata la prima Suicide Girl italiana, col nome di Aiki. Col nome stesso utilizzato nel suo blog, ovvero "Heidi 666", ha anche pubblicato un libro dal titolo "L'eterna lotta tra il Male e il Malissimo". E' apparsa in un videoclip porno amatoriale sul web e si è prodotta in un blowjob nel film pornografico "Mucchio Selvaggio". In chiusura dj set con Monowatt ed Electrogrupies. Ingresso con consumazione

Venerdì 21 novembre al "Molly Malone" di Lecce (ingresso gratuito), ancora un appuntamento per festeggiare i suoi dieci anni di storia. Sul piccolo palco del locale salirà "Rufus", enigmatico nome dietro il quale si cela un songwriter che con chitarra e armonica a bocca proporrà un viaggio sonoro alla scoperta dei mostri sacri del rock e del folk come Bob Dylan, David Bowie, The Beatles, Leonerd Cohen. E sempre venerdì, a partire dalle 22, al Jack'n Jill di Cutrofiano (ingresso gratuito, info ai numeri 0836541126 e 3292273200), c'è il Dr. Why. L'atmosfera è quella della trasmissione tv "Chi vuol essere milionario", stesse emozioni, stessa suspense ma non in uno studio televisivo bensì in un locale. Il gioco Dr Why appartiene, come tipologia, alla categoria dei giochi a domande e risposte, ma stato esplicitamente progettato e realizzato (nato ufficialmente nel 2001 su iniziativa della società Creativa, guidata da Claudio Cera) per locali pubblici e non. Il Set di domande inserite nel Dr. Why varia sia per genere (Storia, Geografia, Cultura generale ecc.) che per difficoltà ma in ogni caso il gioco stato progettato per permettere a tutti i partecipanti di avere delle possibilit di vittoria per dare modo a tutti di divertirsi. La durata di una partita varia a seconda della tipologia selezionata dall'utente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un lungo week-end nel Salento di musica per ogni gusto

LeccePrima è in caricamento