Urban layers: la fotografia dove non l'avete mai vista

L’Unione Europea finanzia un progetto di ricerca sulla fotografia contemporanea. Conferenza stampa di presentazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Urban Layers - New Paths in Photography

Conferenza stampa di presentazione del progetto

Venerdì 25 settembre, Castello di Acaya, h. 19

URBAN LAYERS: LA FOTOGRAFIA DOVE NON L'AVETE MAI VISTA

Conduce e modera: Alessandra Gariboldi (Coordinatrice Area Ricerca Fondazione Fitzcarraldo).

Intervengono: Luigi Spedicato (Project leader del progetto "Urban Layers", Docente di Sociologia della Comunicazione presso l'Università del Salento); Vitantonio Gioia (Direttore del Dipartimento di Storia, Società e Studi sull'Uomo dell'Università del Salento); Beatrice Bambi (Associazione Culturale Positivo Diretto); Luigi De Luca (Direttore dell'Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce).

Urban Layers è un progetto cofinanziato dal Programma Comunitario "Europa Creativa - Sottoprogramma Cultura - Progetti di cooperazione su piccola scala". Con un budget complessivo di 407.000€, di cui 200.000€ finanziati dalla Commissione Europea, il progetto di fotografia urbana diffusa, intende stimolare fasce di pubblico allargate a prendere parte attiva alla vita culturale della propria città, con la sperimentazione di approcci innovativi, la produzione e promozione di nuove opere artistiche e la circolazione transnazionale di artisti e operatori creativi e culturali. Il progetto è sostenuto da un partenariato internazionale che vede il Dipartimento di Storia, società e studi sull'Uomo dell'Università del Salento come ente capofila e come partners: l'Istituto di Culture Mediterranee (Lecce), l'Istituto di Alta Cultura Orestiadi (Gibellina, TP), il Museo di Fotografia Contemporanea (Cinisello Balsamo, MI), Arte Contemporáneo GACMA (Málaga, Spagna) e il Museo della Fotografia di Salonicco (Grecia).

Urban Layers nasce dal lavoro che l'Associazione leccese "Positivo Diretto" ha condotto attraverso il Bitume Photofest e si articola in tre fasi differenti: nella prima si realizzerà un'indagine sui sistemi culturali urbani dei tre Paesi partner di progetto (Italia, Spagna e Grecia) coordinata dall'Università del Salento, nella seconda sarà organizzata una residenza d'artista a Gibellina aperta a 10 giovani fotografi emergenti (under 35) per la produzione di 60 nuove opere fotografiche che confluiranno in una sezione dedicata dei Festival urbani diffusi, organizzati nei centri storici delle città di Lecce ed Acaya, Malaga e Salonicco, e poi presentate in una mostra permanente allestita in Sicilia negli spazi della Fondazione Orestiadi. L'ultima fase prevede la disseminazione e valorizzazione dei risultati di progetto con l'organizzazione di un seminario internazionale a Lecce presso il Dipartimento di Storia, società e studi sull'Uomo, e un convegno finale a Cinisello Balsamo a cura del Museo di Fotografia Contemporanea.

Seguirà visita al Castello Acaya e rinfresco.

È disponibile un servizio navetta gratuito su prenotazione* per raggiungere il Castello Acaya: Andata h 18.20 (partenza da Castello Carlo V a Castello Acaya) / Ritorno h 21.30 (da Castello Acaya a Castello Carlo V)

*Le prenotazioni devono pervenire entro le ore 12 di venerdì 25 settembre all'indirizzo artlab@fitzcarraldo.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento