Venerdì, 30 Luglio 2021
Eventi

Vinicio Capossela torna nel Salento con il rebetiko

Ad un anno di distanza dai concerti che fecero registrare il tutto esaurito, il cantante torna ad esibirsi in provincia di Lecce. Appuntamento domani, 27 luglio, in piazza San Pietro a Galatina

Vinicio Capossela

Ad un anno di distanza dai concerti che fecero registrare il tutto esaurito al Teatro Italia di Gallipoli e all'Arena delle Cave di Cavallino, Vinicio Capossela torna ad esibirsi dal vivo nel Salento. L'appuntamento è per venerdì 27 luglio in Piazza San Pietro a Galatina, quando il cantautore di "Canzoni a manovella" si presenterà sul palco predisposto per l'occasione dagli organizzatori ("Musica e Applausi" e "Mediterraneo production") che hanno concepito l'evento con il patrocinio del Comune di Galatina.

Per l'unica data pugliese dell'estate 2007, il cantautore nativo di Hannover ha scelto di omaggiare ancora una volta la terra salentina, amata da sempre, tanto da essere presente, con costanza, nei testi e nelle atmosfere delle sua canzoni. Se lo scorso anno, Capossela ha presentato i brani del suo ultimo lavoro discografico, "Ovunque proteggi", a Galatina rimescolerà ancora una volta le carte in tavola, con adattamenti frutto di una costante ricerca nella tradizione musicale europea. E non poteva essere altrimenti per l'artista eclettico per eccellenza, che ha costruito il proprio successo anche grazie alla varietà degli arrangiamenti ispirati alla musica folk, allo swing, al mambo, così come alle sonorità della tradizione balcanica e greca. E proprio da quest'ultima prende vita il suo ultimo tour che s'intitola "Rebetikos Gymnastas" in cui, c'è da scommettere, fisarmonica e grancassa non saranno più le uniche regine del palco.

Largo spazio, quindi, al buzuki e al baglamas, strumenti della tradizione musicale greca utilizzati nel rebetiko, genere popolarissimo in terra ellenica nato nei bassifondi della società per raccontare l'emarginazione dei diseredati ed esprimere, con l'aiuto del pentagramma, il disagio sociale. Sicuramente non una scoperta musicale dell'ultima ora per il cantautore che nel 2006 ha vinto il premio Tenco per il miglior album dell'anno. La sua passione per il rebetiko, infatti, traspariva già in uno dei suo racconti, "Il girone dei rebetici" per l'appunto, nel libro "Non si muore tutte le mattine", in cui Capossela descrive il suo primo incontro con questo genere musicale che lo stesso cantautore definisce "struggente e lacerante". Un amore che si è consolidato negli ultimi tempi dopo le performance nei concerti ateniesi al fianco della star greca Demetra Galani e l'incisione di un album distribuito solo in Grecia e registrato con il gruppo di Manolis Pappos, stella del rebetiko.


Un motivo in più per chiamare a raccolta i fan del cantautore più anticonformista del panorama musicale italiano degli ultimi anni che, con ogni probabilità, finirà per stregare ancora una volta i salentini quando, alle 21.30, salirà sul palco per presentare i brani del suo nuovo lavoro discografico accompagnato da Manolis Pappos (buzuki), Vassilis Massalas (baglamas), Ntinos Xatziiordanou (cordeon), Glauco Zuppiroli (contrabbasso), Asso Stefana (chitarra), Michele Vignali (sax baritono), Zeno De Rossi (batteria) e Vincenzo Vasi (theremin e percussioni). I biglietti sono in vendita al prezzo di 23 euro. Info e prevendite: 0832.332624.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinicio Capossela torna nel Salento con il rebetiko

LeccePrima è in caricamento