rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Eventi

“Vive le cinéma”: nomi illustri per la quarta edizione del festival sui film francesi

Da mercoledì 10 a domenica 14 luglio, in città, tante novità e proiezioni per uno degli eventi più attesi dagli amanti del cinema

LECCE - Il Festival del cinema francese, “Vive le Cinéma”, torna a Lecce da mercoledì 10 a domenica 14. La quarta edizione dell’evento, promosso dalla Regione Puglia e prodotto da Fondazione Apulia Film Commission - Apulia Cinefestival Network, ideato e diretto da Alessandro Valenti, Angelo Laudisa e Brizia Minerva, si terrà a Lecce nella Biblioteca provinciale "Nicola Bernardini". Cinque giorni con proiezioni di corti, documentari e lungometraggi, masterclass, incontri, presentazioni di libri, musica e una summer school sulla critica cinematografica a cura della rivista Fata Morgana Web. Dopo Chiara Mastroianni, Nicole Garcia e François Ozon la presidente della giuria dei lungometraggi sarà l'attrice Alba Rohrwacher. I cortometraggi e i documentari saranno invece valutati dal produttore Jean Brehat, dall'attrice Tea Falco, dai registi Mattia Epifani e Ayat Najafi e dalla gallerista e videoartista Daria Khan.


Dopo Chiara Mastroianni, Nicole Garcia e François Ozon la presidente della giuria dei lungometraggi, composta dalla regista Laura Bispuri e dai produttori Remi Burah e Muriel Merlin, sarà l'attrice Alba Rohrwacher, vincitrice, tra gli altri premi, di due David di Donatello, un Nastro d'argento, due Globi d'oro e tre Ciak d'oro, della Coppa Volpi e di tre Premi Pasinetti alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. In concorso i lungometraggi "L'amour flou" di Romane Bohringer e Philippe Rebbot, "Amin" di Philippe Faucon, "C'est ça l'Amour" di Claire Burger, "Une intime conviction" di Antoine Raimbault, "L'ordre des médecins" di  David Roux; i quattro documentari proiettati saranno "Varda par Agnès" di Agnès Varda, "Maguy Marin. L'urgence d'agir" di David Mambouch, Le grand ball di Leatitia Carton e "Ni juge ni soumise" di Yves Hinant e Jean Libon. Sette i cortometraggi selezionati: "Les petites mains" di Rémi Allier, "Sasha" di Till Leprêtre, "Nefta Football Club" di Yves Piat, "Des Fleurs" di Baptiste Petit-Gats, "Yasmina" di Claire Cahen e Ali Esmili, "La Mangeuse d'Hommes" di Baptiste Drapeau e "Vilaine fille" di Ayce Kartal Avec.Brizia Minerva Alessandro Valenti Angelo Laudisa-2


Novità di questa quarta edizione la summer school "La critica cinematografica" a cura della rivista Fata Morgana Web, promossa da Dipartimento di Beni Culturali e Dams dell'Università del Salento, Centro Studi della Fondazione Apulia Film Commission e dal Festival “Vive le Cinéma”, con la direzione scientifica di Roberto De Gaetano. Orientata alla formazione di studenti universitari, dottorandi, dottori di ricerca e post-doc, ma anche professionisti di altri ambiti disciplinari, la Summer School prevede nei giorni del festival, tra il Convitto Palmieri e altri luoghi del centro storico, lezioni mattutine, laboratori pomeridiani di scrittura critica, presentazioni di volumi dedicati al cinema e master class. Tra i docenti Emiliano Morreale, Daniele Dottorini, Alessia Cervini, Luca Venzi, Pietro Masciulllo, Bruno Roberti, Francesco Ceraolo, Luca Bandirali mentre i docenti-tutor del workshop saranno Alessandro Canadè, Massimiliano Coviello, Deborah De Rosa, Angela Maiello, Nausica Tucci. Da giovedì a domenica alle 18:30 la  Liberrima - All'ombra del Barocco accoglierà alcune presentazioni di libri mentre da giovedì a sabato alle 20 al Convitto Palmieri le serate inizieranno con le masterclass con l'attrice e presidente di giuria Alba Rohrwacher, il produttore Jean Bréhat e il regista Philippe Faucon. Gli studenti della summer school assegneranno anche un premio speciale "Rotary Club Lecce Sud", al miglior giovane cineasta del festival.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Vive le cinéma”: nomi illustri per la quarta edizione del festival sui film francesi

LeccePrima è in caricamento