menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Cineporto di Lecce

Il Cineporto di Lecce

Giovani e carcere, arriva la web serie “Angelo”: un leccese il protagonista

Sarà presentata venerdì 11, presso il Cineporto di Lecce, la web serie che racconterà le vicende reali di un ragazzo salentino, finito nel circuito penale minorile. L’iniziativa è una produzione Rai Fiction, in collaborazione con Apulia Film Commission

LECCE Una via di mezzo, tra fiction e docufiction, “Angelo” uscirà nel 2016 e sarà trasmessa sui canali Rai. Un giovane leccese, poco più che ventenne, finito nel circuito penale minorile per un grave reato e sottoposto a misure alternative, finalmente assapora l’idea di poter tornare a essere un uomo libero: mancano pochi giorni alla fine del suo periodo di messa alla prova, ma tre anni di buona condotta e di duro lavoro in comunità rischiano di essere messi a repentaglio da un’amicizia pericolosa.

È questa la trama di Angelo, dal titolo ancora provvisorio, la web serie in dodici episodi ambientata nella comunità ministeriale di Lecce, che racconta il mondo della giustizia minorile attraverso il volto e le drammatiche vicende reali di uno dei dieci ragazzi ospiti della comunità. Realizzata da Alveare Cinema in coproduzione con Rai Fiction, con il  sostegno di Apulia Film Commission e con il supporto del Ministero di Giustizia, sarà presentata venerdì 11 dicembre presso il Cineporto di Lecce.

Alla presentazione interverranno: il regista Luca Bianchini, la componente del consiglio di amministrazione di Apulia Film Commission Chiara Coppola, la producer Rai Fiction Lorenza Bizzarri e Paolo Morelli, rapper leccese, noto in arte come Aban, tra gli autori della colonna sonora della web serie. Diretta dal regista Luca Bianchini, che è anche cosceneggiatore insieme con Paolo Bianchini, Danilo Chirico e Chiara Laudani, la web serie vede sul set persone e non attori che realmente provengono dal circuito penale minorile. Dal protagonista Angelo al suo alter ego Domenico, altro ragazzo della comunità dal futuro incerto, al tutor Francesco, educatore dal passato burrascoso che rappresenta quasi un fratello maggiore per Angelo, alla fidanzata Monica e all’amico conosciuto in carcere e gravemente malato, Giuseppe.

Le riprese, ancora in corso, sono partite il 16 novembre e ad esse è stato affiancato un laboratorio di arti e mestieri del cinema che ha permesso di coinvolgere i ragazzi ospiti della comunità nella realizzazione del backstage.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento