rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Scuola Parabita

Erasmus+ Aracne, a Parabita la fase finale del progetto

Si svolgerà dal 4 all’8 ottobre presso l’istituto “Giannelli” la conclusione del partenariato strategico tra scuole che ha coinvolto docenti e studenti di Estonia, Repubblica Ceca, Romania e Turchia

PARABITA- Un incontro tra culture unite nell’obiettivo di risvegliare il senso di appartenenza ad una comune famiglia europea, anche attraverso il linguaggio universale dell’arte e arricchito dal forte desiderio di ripresa e di rinascita dopo la difficile esperienza della pandemia. È questo che ha voluto rappresentare il progetto Erasmus+ KA229 “Aracne” - partenariato strategico multiculturale fra cinque scuole di cinque diverse nazionalità, coordinato dall’i.i.s.s. “E. Giannelli” di Parabita, che giunge alla sua fase finale con gli eventi previsti, presso le sedi dell’istituto e in alcune delle più attrattive località salentine, dal 4 all’8 ottobre prossimi.

foto1 in articolo-2I docenti e gli studenti del “Giannelli” accoglieranno, da lunedì, dieci studenti e tre docenti provenienti dalla Repubblica Ceca, otto studenti e tre docenti provenienti dalla Romania, sette studenti e tre docenti dall’Estonia che parteciperanno in presenza alla ricca agenda di incontri, itinerari tematici, elaborazione di decorazioni artistiche, visite guidate e attività di laboratorio. A queste delegazioni si aggiunge quella turca, composta da quaranta studenti e dodici docenti, che parteciperà online agli appuntamenti previsti.

Con l’accoglienza e le attività programmate dal 4 all’8 ottobre per questi docenti e studenti ospiti si chiude un importante progetto di partenariato multilaterale, della durata di tre anni, che ha visto coinvolte cinque nazioni (Italia, Estonia, Romania, Repubblica Ceca e Turchia), accomunate dallo scopo educativo di favorire il senso di appartenenza all’Europa per usi e tradizioni, favorendo il confronto tra culture, la valorizzazione del proprio territorio e l’acquisizione di nuove competenze attraverso la mediazione dell’arte, della danza e della musica.

Durante le fasi di mobilità che si sono succedute, gli allievi, i docenti e tutto il personale delle cinque scuole partner hanno reso possibili indimenticabili esperienze di scambio internazionale, che hanno permesso la contaminazione vicendevole di buone pratiche, la preparazione degli studenti alla scelta di una carriera orientata verso orizzonti comunitari UE e il potenziamento delle competenze multilinguistiche.

“Siamo orgogliosi di accogliere e ospitare ancora una volta i nostri partner europei” – commenta il Dirigentefoto2 in articolo-2 Scolastico dell’I.I.S.S. “E. Giannelli”, Prof. Cosimo Preite – “il progetto “Aracne” ha rappresentato la possibilità concreta di vivere l’Europa nella sua reale potenzialità culturale, umana, sociale, in un contesto agito da uomini e donne che attraverso l’arte esprimono le loro emozioni più profonde, non solo un’esperienza didattica di grande spessore, ma anche occasione per vivere una entusiasmante Cittadinanza Europea.

In “Aracne”, il Linguaggio prediletto dei giovani, l’arte e la musica, è divenuto il passepartout che ha permesso a docenti e studenti di vivere insieme momenti coinvolgenti nei quali si sono riversate sia le armonie tradizionali che le sperimentazioni moderne, divenendo testimonianza concreta dello spirito europeista.

Le varie mobilità sono state vissute con entusiasmo e, da subito, si è creata una profonda sintonia fra le varie delegazioni, giovani ed adulti hanno lavorato insieme, mettendo in comune le proprie conoscenze ma anche la propria storia, ne sono derivate esperienze uniche di condivisione di momenti sicuramente irripetibili”.

L’iiss “E. Giannelli” si compone di cinque sedi, situate in quattro diverse località (Parabita, Casarano, Gallipoli e Alezio), che rispondono ad una Offerta Formativa molto articolata: Liceo Artistico, Liceo Coreutico, Liceo Musicale, Istituto Professionale, Istituto Tecnico, formando una comunità scolastica che comprende oltre 1000 studenti e 230 docenti.

I percorsi si estendono nel mondo dell’arte in tutte le sue espressioni, dell’artigianato, dei servizi e delle tecnologie, in un’ottica di “educazione globale”, aperta agli stimoli provenienti da altre culture e, nello stesso tempo, attenta alle proprie tradizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erasmus+ Aracne, a Parabita la fase finale del progetto

LeccePrima è in caricamento