Innovativi laboratori sperimentali per i bimbi con "Il Giardino dei Saperi"

Il centro pedagogico didattico, asilo nido e scuola dell'infanzia paritaria ha partecipato alla manifestazione culturale Surbook proponendo per la prima volta laboratori sperimentali sul territorio locale.

"ll Giardino dei Saperi", centro pedagogico didattico, asilo nido e scuola dell'infanzia paritaria (con sede a Lecce, in via Taranto, 177) ha partecipato alla manifestazione culturale Surbook presso il Centro Commerciale Mongolfiera proponendo per la prima volta laboratori sperimentali sul territorio locale.

"Laboratorio di Cittadinanza e Costituzione". Questo laboratorio preannuncia ciò che a settembre partirà come un progetto complesso e sfaccettato. Fortemente voluto da tutto lo staff del centro pedagogico, questa materia - ex educazione civica - vuole recuperare valori importanti. Tratta più temi: dalla nascita della Costituzione Italiana al rispetto delle regole, dalla cura dell'ambiente all'educazione stradale ma anche alimentare e allo sport. Durante il laboratorio i piccoli hanno giocato con macchinine di carta pesta destreggiandosi tra segnali stradali e semafori, "diretti" dalla simpatica sagoma di un vigile urbano. Si sono cimentati tra diritti e doveri attraverso giochi cooperativi e schede a tema.

"Laboratorio Natura". Questo laboratorio ha portato con sé tutti i profumi e i colori della natura che rappresenta la peculiarità esclusiva della scuola, una struttura immersa nel verde di un parco alle porte di Lecce. Attraverso la realizzazione di un Mandala i bimbi hanno creato piccolo giardini sensoriali fantasticando con fiori colorati, foglie profumate, terra, rametti e sassolini, in un insieme unico ed emozionante.

Tutti i laboratori del centro pedagocio sono sempre attenti ad avere una visione globale del bambino così come guida a fare la pratica psicomotoria, sempre sotto lo sguardo dolce e rassicurante della pedagogista-coordinattice didattica. Quest'attività è senza dubbio qualcosa in più di un orientamento pedagogico. Forse un vero e proprio "credo", un sentire dentro, un emozionarsi insieme...

Condividere con i piccoli esperienze oculo-manuali, di riciclo creativo, simboliche e di rappresentazione, vederli transitare dal gioco individuale al gioco collettivo, dal se all'altro, attraverso gli attrezzi sociali, con serenità ed entusiasmo, è sicuramente la più grande ricompensa per un maestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inclusione sociale, ad Alezio arriva il progetto “Another way”

  • La canapa e i suoi molteplici utilizzi in un workshop a Lecce

  • Scuola d’infanzia, guida all’iscrizione

  • Università, i dati di Unioncamere

  • Rapporto Ocse, studenti italiani deboli in lettura e in scienze

Torna su
LeccePrima è in caricamento