rotate-mobile
Green Copertino

Cucciolo con la testa incastrata nel cancello: salvato dai partecipanti durante cammino Novoli-Leuca

È accaduto nel pomeriggio di sabato, nelle campagne di Copertino. I membri dell’associazione “Opera Frati e soru” hanno udito un forte lamento e hanno cercato il cagnolino ferito

COPERTINO – Un cagnolino, presumibilmente abbandonato, resta incastrato tra il muro e un imponente cancello: gravemente ferito, è stato messo in salvo da un gruppo trekking che stava passeggiando in zona. È accaduto nel pomeriggio di sabato scorso, nelle campagne di Copertino. I membri dell’associazione “Opera Frati e soru” - specializzata in solidarietà e assistenza ai senzatetto - erano partiti da Novoli in direzione Santa Maria di Leuca, costeggiando il versante ionico in un cammino ideato per scoprire l’entroterra salentino.

Appena iniziata la tappa di Copertino, i camminatori hanno avvertito da lontano i lamenti di un animale. Hanno scorto il cucciolo, di circa tre mesi, in evidente difficoltà: aveva la testa bloccata nell’infisso, e giaceva dolorante e ferito fra i suoi stessi escrementi. Una collaboratrice dell’associazione è intervenuta, allertando anche la polizia locale per mettere in salvo il piccolo meticcio.

Medicato dal personale veterinario, è stato poi affidato al canile copertinese per le successive cure. Il gruppo lo ha ribattezzato “Mino”, perché trovato e salvato grazie a un cammino. Ora attende di guarire e di essere adottato presto da una famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cucciolo con la testa incastrata nel cancello: salvato dai partecipanti durante cammino Novoli-Leuca

LeccePrima è in caricamento