Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | Quegli strani incontri notturni, ma probabilmente non è un vero lupo

 

OTRANTO – A tu per tu con quello che, considerando anche il buio, deve essere parso un lupo. Uno di quegli incontri nel contempo affascinanti, ma che possono destare irrequietezza. Verosimilmente, però – sentendo alcuni esperti che hanno analizzato le immagini e dettagli come coda, orecchie e muso -, dovrebbe essere un cane da lupo cecoslovacco (razza canina abbastanza recente, che nasce dall’ibridazione con lupi). Tuttavia, avvistamenti del genere, considerando anche il fatto che si possa essere effettivamente tratti in inganno per la somiglianza, fanno sempre effetto. Specie se arrivano da Otranto, zona già nota per la presenza effettiva di almeno un lupo, poi catturato quest’estate.

Una richiesta d’intervento ai carabinieri forestali è stata inoltrata ieri sera, introno alle 22,15, dalla zona industriale di Otranto. Un automobilista di passaggio s’è ritrovato a tu per tu con l’esemplare, spuntato all’improvviso dalla vegetazione, nell’oscurità, e l’ha immortalato per un breve tratto, fin quando le loro strade non si sono divise. I forestali, questa mattina, hanno anche svolto un sopralluogo nella zona da cui proveniva la segnalazione, ma senza rinvenire traccia dell’animale, che potrebbe essere fuggito da qualche abitazione o allevamento.

Ma che potesse trattarsi di un vero lupo, non era da escludere a priori. Nella zona di Otranto, infatti, come detto, n’è stato catturato uno che destava non solo tanta curiosità, ma anche qualche preoccupazione per essersi avvicinato più volte agli uomini, nel corso dell’estate. Un esemplare, quello scovato nella zona dei Laghi Alimini, che ora si trova nel Centro tutela fauna di Monte Adone di Sasso Marconi (Bologna). Ma, si sa, avvistamenti di lupi, nel Salento, n’erano già avvenuti negli anni scorsi e la sua presenza è ormai consolidata, tanto che ad agosto la Provincia di Lecce ha anche steso le bozze per un piano di tutela di questi animali nel Salento. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento