Green Centro / Piazza Sant'Oronzo

Dopo un anno di stop, torna la gara “Corri a Lecce” fra le vie del barocco

Appuntamento fissato per domenica 17 ottobre. Saranno chiuse al traffico diverse vie cittadine del centro, dalle 8 alle 12. La manifestazione sostiene il progetto solidale Io Posso

LECCE – Un anno di stop a causa dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia, ma ora si è finalmente pronti a tornare a invadere la città, a gambe levate, con la “Corri a Lecce”, manifestazione che giunge così alla sua decima edizione. Appuntamento fissato per domenica 17 ottobre con la con la gara podistica che attraversa, con un doppio giro, il centro storico sulla distanza della mezza maratona (21 chilometri) e della 11 chilometri. I corridori, dunque, sfileranno in alcuni dei luoghi più suggestivi della capitale del barocco. 

L’iniziativa è organizzata dall’associazione Grandi podisti del Mediterraneo in collaborazione con il Comune di Lecce e la Federazione italiana atletica leggera. Si partirà alle 9 da piazza Sant’Oronzo, poi il percorso si snoderà attorno ai giardini pubblici, per dirigersi verso viale Lo Re e viale Gallipoli, proseguire su viale dell'Università fino a Porta Napoli e da qui, attraverso il centro storico, in direzione di via Trinchese, piazza Mazzini e via Oberdan, fino a Torre del Parco, via XX Settembre e viale Otranto. Da qui gli atleti risaliranno, costeggiando la Villa comunale, in piazza Sant’Oronzo.

Ecco le vie chiuse al traffico

È bene quindi ricordare che, dalle 8 alle 12 di domenica, la circolazione veicolare sarà sospesa su tutte le vie interessate dal percorso della gara. Su viale Gallipoli (da viale dell'Università a piazza Argento), viale Francesco Calasso (da piazza dei Bastioni a via Taranto), viale De Pietro (da via Colonnello Archimede Costadura a piazza dei Bastioni) sarà istituito un senso unico di circolazione: gli atleti sfileranno infatti su un’unica corsia transennata.

mappa corri a lecce-2

Il divieto di fermata con rimozione forzata vigerà su Viale dell’Università, lato destro, da viale Gallipoli a via Palumbo; via Adua, lato sinistro, da piazza Rizzo a via Palumbo e ambo i lati, da via Palumbo a Porta Rudiae compreso il parcheggio dell’ex arena Aurora; piazza Mazzini, corsia esterna lato destro (magazzini Coin); via XX Settembre, lato sinistro, da viale Otranto a via Salomi. Sono esclusi dai provvedimenti, i veicoli delle forze dell'ordine, i mezzi di emergenza e di pronto intervento, dei medici in servizio di guardia medica e di quelli per visite domiciliari urgenti.

ll sociale: sostegno a Io Posso

Come ad ogni edizione, Corri a Lecce è una manifestazione sportiva che comprende iniziative dal valore sociale: per questa edizione, attraverso Grazia Turco ed Utopia Sport, la manifestazione sostiene il progetto solidale Io Posso. L’atleta nazionale di handbike ha avviato una collaborazione con l’associazione 2HE-Io Posso finalizzata all’acquisto di una sedia Sofao che permette alle persone completamente immobilizzate di fare il bagno in mare. L’ausilio sarà destinato a La Terrazza “Tutti al mare!”, l'accesso al mare gratuito per persone affette da Sla e altre gravi disabilità motorie ideato da Gaetano Fuso, l’agente di polizia affetto da Sla e scomparso di recente, e realizzato nel 2015 da Io Posso su un tratto di spiaggia libera a San Foca, marina di Melendugno.

"Una città viva e sostenibile"

“Ringrazio per l’impegno gli organizzatori, la Federazione italiana di atletica leggera, e tutti gli operatori di polizia locale e protezione civile che garantiranno ai varchi la sicurezza degli atleti e del pubblico”, dichiara il sindaco Carlo Salvemini. “Anch’io sarò tra i podisti, non per gareggiare ma per testimoniare l’obiettivo condiviso di una città viva, sostenibile, che sa interpretarsi in tanti modi, anche come sede di manifestazioni sportive impegnative ma di valore. La sfida, condivisa tra organizzatori, federazione e amministrazione, sarà quella di far crescere in termini di appeal oltre il nostro territorio questa manifestazione nei prossimi anni”.

“È un’emozione particolare la ripresa di questa gara podistica dopo la sospensione a causa della pandemia”, dichiara l’assessore allo Sport, Paolo Foresio. “Lo sport e la salute hanno acquistato in questo periodo una importanza crescente nella vita quotidiana dei cittadini e momenti collettivi di valore come la Corri a Lecce consentono alla città di sentirsi coinvolta nel percorso verso stili di vita e modi di vivere la città più sostenibili che occorre promuovere e accrescere sempre più. Ringrazio gli organizzatori e la Fidal per il lavoro svolto e ringrazio quanti tra i dipendenti comunali, polizia locale e protezione civile in primis saranno impegnati per garantire la sicurezza degli atleti. Ai residenti delle vie interessate dal percorso chiediamo qualche ora di pazienza per il giorno della gara che sarà comunque un’occasione per vivere la città in maniera diversa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo un anno di stop, torna la gara “Corri a Lecce” fra le vie del barocco

LeccePrima è in caricamento