Depurazione, terminati di lavori: più potenza e meno impatto ambientale

Impianto potenziato da 120mila abitanti equivalenti agli attuali 195mila 368, in linea con la normativa più recente

LECCE – Un impianto potenziato, portato da 120mila abitanti equivalenti (termine tecnico che definisce le quantità di sostanze organiche biodegradabili trattabili giornalmente dal depuratore) agli attuali 195mila 368. E quindi, con un livello di trattamento dei reflui in linea con quanto previsto dal decreto legislativo 152/06. E’ uno degli effetti principali dei lavori condotti dall’Acquedotto pugliese per potenziare l’impianto di depurazione a servizio di Lecce. I lavori, annuncia la stessa Aqp, sono finiti e anche collaudati.

I tecnici, dunque, hanno svolto interventi strutturali e di ammodernamento degli impianti nella filiera di processo della depurazione. E i vantaggi dovrebbero essere due. Il primo: l’incremento delle potenzialità di trattamento dell’attuale depuratore, in coerenza con le prospettive di sviluppo dei centri abitati serviti. Il secondo: un cospicuo effetto di riduzione degli impatti ambientali.

L’intervento portato a termine dall’Acquedotto pugliese ha riguardato la realizzazione di una nuova linea acque, grazie a bacini di equalizzazione, ossidazione e sedimentazione secondaria, e nel potenziamento e miglioramento qualitativo della linea fanghi. A completamento delle opere, sono state installate stazioni di produzione di energie alternative: un impianto fotovoltaico e uno di cogenerazione, alimentato dal biogas prodotto dal processo di digestione anaerobica del fango.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’intervento è stato pianificato dalla Regione Puglia per 5,4 milioni di euro e rientra tra quelli previsti dal Cipe, nell’ambito del “Fondo per lo sviluppo e la coesione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento