menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata dell’albero, anche la città di Lecce e la sua provincia hanno a cuore il bene del pianeta

Nella Città Barocca il sindaco Carlo Salvemini ha piantato le querce donate dai neolaureati, a Porto Selvaggio sarà piantato un albero per ogni nuovo nato e Surbo ha aderito all’iniziativa lanciata da Legambiente, #vasicomunicanti

Miglioramento della qualità dell’aria, protezione del suolo, valorizzazione delle tradizioni e speranza di una nuova vita: è stata festeggiata nella giornata di ieri, 21 novembre, la Festa dell’albero nazionale e nella città di Lecce, a Porto Selvaggio e Surbo si sono svolte diverse iniziative per l’occasione. Dalla piantumazione delle querce nel giardino della parrocchia, donate dai neolaureati leccesi, alla creazione di nuovi spazi verdi in città e attorno alle scuole come a Surbo e Giorgilorio che hanno aderito all’iniziativa di Legambiente #vasicomunicanti, alle decisioni di mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato a Porto Selvaggio.

Festa dell’albero, Lecce: prende vita il Giardino dei semplici

Sono sei le querce che questa mattina il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore al Verde Rita Miglietta e l’assessore al Welfare Silvia Miglietta insieme a Don Gerardo Ippolito hanno messo a dimora nel “Giardino dei semplici”, il nuovo polmone verde che sorgerà su un terreno donato dall’amministrazione comunale alla parrocchia. Questa iniziativa simbolica è parte degli interventi di alberatura realizzati dall’amministrazione comunale in occasione della Giornata dell’albero.

Già nei giorni precedenti alla Giornata, l’amministrazione ha provveduto a piantare in città cento nuovi alberi in parchi e spazi pubblici, a partire dal Parco dei bambini in viale Giovanni Paolo II, alle aiuole di piazzale Genova, alla ludoteca di via Sozy Carafa, dove sono state ripristinate le alberature mancanti.

giardino dei semplici

Il principale intervento di riforestazione urbana è avvenuto in una grande area verde situata tra lo Stadio e il Parco Melissa Bassi, a ridosso degli edifici residenziali tra Via Carlo Leo e via Agrigento, dove sono stati messi a dimora la maggior parte degli alberi di quercia donati dai neolaureati pugliesi nel corso dell’iniziativa Smart Graduation day promossa dalla Regione Puglia in collaborazione con Anci.

Nei prossimi giorni, inoltre, saranno messi a dimora ligustri e corbezzoli donati dall'associazione Lecce Città Pubblica con l'annuale iniziativa “Alberiamo la città”. Otto piante di corbezzolo saranno messe a dimora nelle aiuole antistanti la biblioteca dell'ex Convento dei Domenicani e dieci piante di ligustro saranno messe a dimora negli spazi aperti tra gli alloggi popolari di via Pozzuolo.

“La giornata dell’albero ci incoraggia ad aumentare qualificare le alberature della città, che è un obiettivo strategico dell’amministrazione – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini – gli alberi nelle città non rappresentano mero arredo urbano giardino dei semplicima costituiscono un investimento sulla sostenibilità, in quanto sono fondamentali per la pulizia dell’aria e per la realizzazione di microclimi. Sono inoltre elementi attraverso i quali si costruiscono le identità di quartier e aree urbane: lì dove ci sono alberature ci sono spazi di socialità, dove c’è socialità ci sono relazioni, e dove ci sono relazioni è più facile contrastare fenomeni di solitudine e marginalità. Quest’anno abbiamo voluto cominciare la giornata dell’albero mettendo a dimora i primi sei alberi del Giardino dei semplici, in un quartiere nel quale il connubio tra rigenerazione dello spazio pubblico, delle relazioni sociali si manifesta con maggiore evidenza. Abbiamo messo a dimora gli alberi dei neolaureati leccesi donati alla città per rimboschire un’area verde nei pressi dello stadio. Molto c’è da fare, al di là delle giornate dedicate l’investimento sul verde deve diventare pratica comune a tutti gli interventi sullo spazio pubblico”

“Quest’anno la festa dell’albero ha un doppio significato – dichiara l’assessore alle Politiche urbanistiche e verde urbano Rita Miglietta – non ricordiamo solo l’importanza di migliorare l’ambiente urbano, ma proviamo a far mettere le radici nei nostri spazi pubblici alla cultura e la conoscenza, quella dell’investimento fatto dai giovani leccesi laureati qui o in altre città italiane durante il lockdown e che hanno scelto di donare alla loro città gli alberelli, proviamo a mantenere un legame con loro e dunque con il futuro. Perché, come ci ricordano gli esperti, oggi non piantiamo numeri ma mettiamo a dimora vite. Lecce sta incrementando molto il suo patrimonio vegetale, il programma di alberature di quest’autunno si aggiunge a quelle di nuovo impianto nel parco del Galateo, del nuovo parco di Borgo San Nicola aperto quest'estate, e di quelle previste nel cantiere di Borgo Pace. Piuttosto che rincorrere cifre senza considerare condizioni di contesto e capacità di gestione, dobbiamo procedere con gradualità, facendo in modo che ogni nuovo albero attecchisca bene per produrre sempre più ossigeno”.

Porto Selvaggio, Nardò: un albero per ogni bambino che nasce

Piantare un albero per ogni bambino che nasce: la decisione è arrivata proprio nella giornata di ieri, durante la festa nazionale dell’albero, a seguito di un incontro che si è svolto tra l’assessore all'Ambiente Mino Natalizio e il direttore generale dell’Arif Francesco Ferraro. Durante la riunione e il sopralluogo nel parco di Porto Selvaggio, al cui interno la gestione delle operazioni silvo-colturali è affidata appunto all’Arif, si è discusso dei progetti che l’Agenzia regionale delle Attività irrigue e forestali ha intenzione di attuare a breve e medio termine sull’area boscata del parco per mantenere in salute la specie botanico vegetazionali presenti e per programmare nuovi impianti di specie arboree. Non solo, il direttore si è impegnato a proporre al settore Demanio e patrimonio della Regione Puglia, guidato da Costanza Moreo, il recupero funzionale di alcuni manufatti presenti nel parco. Inoltre, è stata individuata una vasta area nelle immediate vicinanze della masseria Torre Nova dove impiantare degli alberi per celebrare la nascita di bimbi nel comune di Nardò. Francesco Ferraro ha fatto presente che, data la disponibilità di terreni, sarà possibile soddisfare le richieste anche dei genitori che vorranno dedicare un albero ai loro figli nati negli ultimi anni. La piantumazione e la cura successiva degli alberi sarà effettuata dal personale dell’Arif di stanza a Porto Selvaggio. L’iniziativa ha già avuto l’avallo dell’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia.

“Una bella notizia che giunge proprio in occasione della Giornata dell’albero – fa notare l’assessore Mino Natalizio – che quest’anno, inevitabilmente, è stata celebrata prevalentemente con iniziative simboliche piuttosto che in presenza, per motivi legati all’emergenza Covid. Devo ringraziare per la sensibilità e la disponibilità il direttore generale Francesco Ferraro, il responsabile Luigi Melissano e tutto il personale Arif, coordinato da Maurizio Pranzo, in servizio a Porto Selvaggio. Ogni giorno svolgono un lavoro encomiabile in favore di questa meravigliosa area protetta che rappresenta un bene comune di inestimabile valore naturalistico, paesaggistico ed archeologico”.

#Vasicomunicanti di Legambiente: l’adesione del comune di Surbo

In occasione della Giornata dell’albero, Legambiente ha lanciato l’iniziativa #vasicomunicanti, sposata dall’amministrazione di Surbo: il sindaco Ronny Trio con l’assessore all’Ambiente e il vicesindaco hanno proceduto alla piantumazione di alberi e arbusti, in alcune aree della città.

surbo-sindaco

“Questa mattina ci siamo dati appuntamento per piantumare queste preziose piante - commenta il Sindaco Trio -. Ci sembrava un’opportunità per rilanciare la cura del territorio e non abbiamo voluto perdere questa occasione per celebrare gli alberi e con essi la vita. Un atto simbolico con cui abbiamo voluto sottolineare quanto preziosi siano gli alberi per il benessere di tutti, per la valorizzazione del tessuto urbano e la salvaguardia del bello”.

“Con una delibera di giunta, di concerto con l’assessore all’Ambiente, Pierluigi Bianco e la responsabile del settore Ambiente, cui alberellova il nostro ringraziamento per la sollecitudine, abbiamo aderito a questa importante iniziativa di Legambiente, dal titolo #vasicomunicanti. Abbiamo, così, individuato le varietà e i luoghi in cui sarebbero state collocate - afferma il vicesindaco, Martina Gentile -. Mi corre l’obbligo di ringraziare gli uffici per la solerzia e la sensibilità manifestata e l’Agenzia regionale Arif per aver fatto dono delle piante che oggi sono state collocate in spazi urbani della città. Pioppi, corbezzoli e altre varietà ci ricorderanno ogni giorno quanto sia essenziale restituire la bellezza a questa città e quanta cura sia necessaria!’

“L’emergenza Covid ha limitato il numero di partecipanti a questa significativa manifestazione - aggiunge l’assessore all’Ambiente, Pierlugi Bianco - ma non potevamo rinunciare a questa piantumazione, altamente simbolica. Siamo partiti da piazza Marinetti, a Giorgilorio, per poi passare da Largo Vittoria, mentre nei prossimi giorni verranno piantati degli alberi presso alcuni istituti scolastici della città. Piantare un albero oggi e vederlo crescere - conclude Bianco - restituisce il senso della speranza nel futuro che ci aspetta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento