Giovedì, 28 Ottobre 2021
Green

Giornate Fai d'autunno, tre siti da scoprire fra Lecce, Tricase e Sannicola

La Scuola di cavalleria, il Museo di storia patria e l'affascinante abbazia di San Mauro saranno i luoghi aperti al pubblico sabato 16 e domenica 17 ottobre

LECCE – La Scuola di cavalleria di Lecce, il Museo di storia patria di Tricase e la chiesa di San Mauro, a Sannicola, sono i tre siti scelti nel Salento per le visite in occasione delle giornate d’autunno del Fondo per l’ambiente italiano. 

I giovani del Fai, con il supporto di tutte le delegazioni, i gruppi e i gruppi Fai Ponte tra culture, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione con visite in 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 località italiane, tra cui 42 luoghi del Ministero della difesa, dello Stato maggiore della difesa e delle Forze armate, aperti in occasione del centenario del Milite Ignoto.

La Scuola di cavalleria

Fra queste ultime, dunque, spicca anche la Scuola di cavalleria, che si trova all'interno della caserma intitolata al tenente colonnello Salvatore Zappalà, precedentemente intitolata al colonnello Felice Trizio. Le visite si terranno sabato 16 e domenica 17 ottobre, alle ore 11, 12, 15 e 16.

Unica in Italia, è la Scuola di cavalleria è l’istituto preposto alla formazione di tutto il personale dell’Arma di cavalleria delle Forze armate. La scuola si configura come polo blindo/corazzato e offre corsi di formazione e specializzazione agli allievi dell’Accademia militare di Modena, a quelli della Scuola sottufficiali dell’Esercito italiano, agli allievi sergenti dell'80º Reggimento “Roma” e a tutto il personale da impiegare in reparti blindo/corazzati, compresi i volontari in servizio permanente e i volontari in ferma prefissata. 

In occasione delle giornate Fai, il pubblico verrà condotto alla scoperta del museo storico, uno tra i più ricchi musei d’Arma nel Meridione d’Italia, dove si raccontano le glorie e le tradizioni dell’Arma di cavalleria e della specialità carrista: in esso sono custoditi prevalentemente bronzi, argenti, stampe, drappelle, fotografie, decorazioni, diplomi, attestati e pannelli, frutto di varie donazioni. In entrambe le giornate di visita, alle ore 10 si svolgerà la cerimonia dell’alzabandiera, cui seguirà lo sfilamento binomio a cavallo. Prenderanno poi il via le visite al museo e al termine ci sarà la cerimonia dell’ammaina bandiera. Per gli iscritti al Fai, visita esclusiva alle stanze del comandante, dove si custodisce lo stendardo dell’Arma di cavalleria, decorato di un Ordine Militare d’Italia e una Medaglia d’oro al valor militare.

Il Museo di storia patria

A Tricase, invece, le visite saranno sabato 16 e domenica 17 ottobre, dalle ore 16 alle 19,30, press il Museo di storia patria. È un’associazione di promozione sociale, presieduta e curata da Donato Giovanni Antonaci Dell’Abate; dal 17 marzo 2020, in occasione del 160° anniversario dell’Unità d’Italia, vi è ospitata una mostra permanente che raccoglie innumerevoli documenti e fotografie di uomini illustri nazionali e locali e di grandi condottieri, oltre a oggetti vari dell'Ottocento e del Novecento, raggruppati ed esposti in teche tematiche.

Tricase (LE), Museo di Storia Patria-2

L’esposizione si divide in varie sezioni: Storia della fotografia, Storia della Cartamoneta italiana, Moti del 1848-49, Giuseppe Garibaldi, Storia della Croce Rossa Italiana, Prima e Seconda Guerra Mondiale. L’apertura in occasione delle Giornate Fai d’Autunno prevede, oltre alla visita attraverso il percorso consueto, anche la visione della mostra - appositamente allestita per il Fai - sul 200° anniversario della morte di Napoleone, avvenuta a Sant’Elena nel 1821.

L'abbazia di San Mauro

Infine, luogo particolarmente suggestivo da visitare, è la chieda di San Mauro, a Sannicola. Le visite sono previste sabato 16 e domenica 17 ottobre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 18,30. Si tratta di un’abbazia dichiarata monumento nazionale nel 1968. Sorge su uno sperone roccioso, a picco sul mare, a circa 70 metri d’altezza, da cui si gode una vista previlegiata di Gallipoli e della costa circostante. Accanto all’abbazia, edificata da monaci basiliani tra il X e il XII secolo, sorgeva anche un antico monastero, di cui restano poche tracce. Dopo un primo momento di prosperità, con i monaci che arrivarono a possedere numerosi appezzamenti terrieri circostanti, cadde in rovina. 

La struttura, realizzata in conci squadrati in pietra di tufo, ha una pianta rettangolare. Internamente la chiesa è divisa in tre navate e la pavimentazione originaria è andata perduta; è decorata con un ciclo di affreschi che un tempo ricoprivano tutta la muratura, risalente al XIII secolo e realizzato da maestranze provenienti dalla Grecia. L’abbazia di San Mauro, solitamente non visitabile, si trova nel Sito di importanza comunitaria “Montagna Spaccata e Rupi di San Mauro”, area di grande importanza per la fauna e la flora che vi si trovano, tra cui anche specie rare e/o minacciate di estinzione. Si consigliano scarpe comode. 

In occasione delle giornate Fai, oltre a visitarla, si avrà l’opportunità speciale di ascoltare affascinanti leggende che la riguardano e che spiegano la devozione verso San Mauro. Si assisterà anche a un tramonto speciale, accompagnato da interventi vocali di canto arcaico evocativo con campana tibetana, a cura di Giuseppe Caggiula, arte-terapista e attore.

L’elenco dei luoghi aperti, quindi anche in altre località pugliesi e di tutta Italia, e le modalità di partecipazione si possono consultare sul sito www.giornatefai.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate Fai d'autunno, tre siti da scoprire fra Lecce, Tricase e Sannicola

LeccePrima è in caricamento