Green

Tutto pronto per il Museo didattico archeologico: venerdì l’inaugurazione

E previsto per il pomeriggio di domani il doppio appuntamento, nel comune messapico, dove si svolgerà la cerimonia di apertura della struttura. Tra gli ospiti anche Francesco Baratti, architetto che ha contribuito alla stesura della nuova legge regionale per l’istituzione degli ecomusei in Puglia

Il Museo didattico archeologico di Cavallino.

CAVALLINO – Sarà doppio l’appuntamento previsto per domani, a Cavallino. L’inaugurazione del Museo didattico archeologico sarà affiancato dalla presentazione del libro “«Ecomusei, paesaggi e comunità» di Francesco Baratti. La cerimonia si aprirà con i saluti del sindaco, Michele Lombardi, e dell’assessore alla Cultura, Gaetano Gorgoni, cui seguirà la presentazione del volume. Dialogano con l’autore Francesco D’Andria dell’Università del Salento, Luigi La Rocca, Soprintendente Ai Beni artistici di Puglia e Grazia Semeraro dell’Università del Salento.

Con questo lavoro l’autore ha cercato di dare le risposte ad alcune domande: come cosa possiamo fare per conservare in maniera attiva il nostro paesaggio? Quali sono i metodi e gli strumenti che possiamo mettere in campo per attivare processi di produzione sociale del paesaggio? Si è cercato in tal modo di dare risposte in maniera concreta, descrivendo un proprio percorso per la costruzione di una nuova società paesaggistica in cui i cittadini, decisori politici, forze imprenditoriali, operatori culturali e mondo della ricerca invitano gli uni e gli altri a tenere in diverso conto il patrimonio culturale ed il paesaggio che esso esprime.

Il libro rappresenta un suggerimento pratico e concreto, oltreché teorico, per individuare percorsi di ricerca concentrati sulla partecipazione delle comunità per la valorizzazione del proprio patrimonio, affidando agli addetti ai lavori, urbanisti, operatori culturali, architetti, economisti, il compito di farsi interpreti di questa sfida. Francesco Baratti, architetto e archeologo, progettista di numerosi parchi e musei del Salento, ha contribuito in maniera determinante all’affermazione del movimento ecomuseale ed alla stesura della nuova legge regionale per l’istituzione degli Ecomusei in Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto pronto per il Museo didattico archeologico: venerdì l’inaugurazione

LeccePrima è in caricamento