rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Green

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti: anche Lecce aderisce con due iniziative

Per l’evento, previsto dal 20 al 28 novembre nell’ambito del programma Life+ della Commissione europea, il Comune ha coinvolto associazioni e attivisti locali

LECCE  - Anche il Comune di Lecce aderisce alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, che si terrà dal 20 al 28 novembre. Due le iniziative che saranno realizzate in città e che l’assessorato all’Ambiente ha condiviso con attivisti e associazioni locali.  La prima è stata proposta LeccePedala (movimento che promuove l’uso della bicicletta per migliorare la qualità urbana). Hanno così programmato un’azione di pulizia lungo un percorso ciclabile particolarmente colpito da fenomeni di abbandono di rifiuti: da via Vecchia Copertino all’anfiteatro di Rudiae.  L’iniziativa si svolgerà nella mattinata di sabato 27 novembre. Alle 9,30 i partecipanti si ritroveranno preso il parcheggio di Euronics in viale Grassi. Alle 10 partenza in bici e fino a Rudiae per la raccolta dei rifiuti a tappe.


La seconda iniziativa si svolgerà presso la sede di “Velo Service” a Lecce in Vico de Argenteris. Qui il gruppo Swap Party Lecce coinvolgerà i cittadini allo scambio di vestiti usati, con lo scopo di sensibilizzare le persone a riciclare gli abiti e gli accessori in buono stato. Si tratta di un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti a partire dai cittadini. La Settimana nasce all’interno del Programma Life+ della Commissione europea.

La settimana europea per la riduzione dei rifiuti a Lecce si svolgerà nel segno della collaborazione tra l’amministrazione e i cittadini attivi, quella parte della comunità che non solo auspica, ma agisce per il cambiamento – dichiara l’assessore all’Ambiente Angela ValliPer costruire una città e un mondo migliore non si può prescindere dal contributo che ciascuno di noi come singolo intende offrire. Ciascuno deve fare la sua parte: le istituzioni con la chiusura del ciclo dei rifiuti e l’attivazione di pratiche di economia circolare, gli operatori economici, con la spinta verso l’innovazione, i cittadini, con comportamenti corretti ed esemplari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti: anche Lecce aderisce con due iniziative

LeccePrima è in caricamento