rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
L'iniziativa

“La musica che gira intorno”: cultura del mezzo pubblico passa dall’arte

Concerti, dj set sui bus Sgm e laboratori formativo-musicali a servizio dell’ambiente e delle scelte consapevoli: una serie di appuntamenti a Lecce dal 27 aprile al 6 ottobre per promuovere la mobilità sostenibile

LECCE - La musica e l’arte per diffondere la cultura del mezzo pubblico, della mobilità sostenibile e della difesa dell’ambiente. Nasce con questo intento il progetto “La musica che gira intorno”, presentato a Lecce con una conferenza stampa a bordo di un bus della linea M1.

Ideato dall’associazione “Icon Radio Visual Group Aps” guidata da Alessandro Maria Polito, e adottato da Sgm e Comune di Lecce, il progetto si propone di incentivare l’uso quotidiano del trasporto pubblico locale attraverso la musica. Un utilizzo diffuso degli autobus nelle città, oltre a ridurre la circolazione delle auto private, contribuisce a diminuire l’inquinamento atmosferico e acustico, a frenare il consumo del suolo e il degrado del territorio, ottimizza i costi per la collettività e incrementa l’efficienza stessa dei trasporti pubblici. 

Il progetto partirà nei prossimi giorni e alternerà sino ad ottobre (con pausa durante l’estate) concerti e dj set sui bus e alle fermate degli autobus, laboratori formativo-musicali nelle scuole della città e vedrà alcuni eventi speciali con corse dedicate ad alcuni appuntamenti culturali. Nel mese di giugno, inoltre, grazie all’acquisto del biglietto SGM delle linee M1 ed S13 si potrà partecipare a un itinerario in bus e a piedi con accompagnamento di guide turistiche.

Primo appuntamento la mattina di sabato 27 aprile, con l’avvio delle performance artistiche e la direzione musicale del pianista Toni Tarantino: dalle 10 alle 12 si esibiranno vari artisti alla tastiera di un pianoforte collocato, per l’occasione, sulla linea M1. Nel pomeriggio, invece, dalle ore 18 alle 20 – e sempre sulla stessa linea - la musica accompagnerà i viaggiatori con un dj-set a bordo del mezzo. Gli appuntamenti musicali proseguiranno poi domenica 28 mattina (dalle ore 10 alle 12) e sera (dalle ore 18 alle 20), sempre sulla linea M1, con musica eseguita al pianoforte da artisti vari che si alterneranno durante il percorso stradale. Le performance musicali e le esibizioni inizieranno sempre dal piazzale Carmelo Bene (Foro Boario). 

Altri due eventi speciali sono previsti nel mese di maggio: il primo è il concerto del 17 sera al Teatro Paisiello, con un omaggio al musicista leccese Vincenzo Pecoraro realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Euterpe. Il secondo appuntamento, dal titolo "2night bus museum”, è programmato nei due giorni successivi, in contemporanea con la Notte europea dei Musei, e prevede il 18 maggio la visita notturna al Museo Castromediano, il 19 maggio quella al Ninfeo di Fulgenzio e alla Pinacoteca Caracciolo. Per tutti gli eventi speciali sono programmate corse dedicate. I successivi appuntamenti verranno resi noti sui profili social di SGM, Comune di Lecce e Icon Radio Visual group.

Verranno organizzati una serie di incontri negli istituti scolastici dedicati alla sensibilizzazione dei più giovani sui temi della mobilità sostenibile e del trasporto pubblico locale. Ai laboratori formativi parteciperanno stakeholder ed esperti che si alterneranno agli studenti/musicisti che si esibiranno al pianoforte e con altri strumenti musicali.  La partecipazione degli studenti (e il coinvolgimento delle scuole) sarà incentivata attraverso la diffusione di un avviso pubblico. Le candidature degli studenti/musicisti saranno raccolte e visionate dall’associazione Icon Radio Visual Group APS e dal direttore musicale Toni Tarantino. L’avvio del progetto, grazie alla partnership già in essere con IRVG Aps, vedrà il coinvolgimento di giovani musicisti del Conservatorio Tito Schipa, del Liceo Palmieri, oltre agli studenti dell’Accademia di musica di Lecce e dei Laboratori Musicali Academy.

“Mi sembra una cosa da rimarcare sempre con orgoglio – ha dichiarato il sindaco Carlo Salvemini - quando realtà private propongono alle istituzioni progetti che sono in linea con le visioni strategiche per la città. L'investimento verso il potenziamento della mobilità sostenibile è stata una delle direttrici più importanti che abbiamo seguito durante questo mandato”.

“Con questo progetto – ha proseguito l’assessore Marco DE Matteis -, dopo il riordino delle linee, dopo la pubblicizzazione di Sgm, dopo la presentazione del piano economico-finanziario che traccia l'orizzonte di futuro del nostro trasporto pubblico locale, ci occupiamo della promozione del servizio utilizzando l'attrattività della musica e entrando nelle scuole per dire ai ragazzi e alle ragazze che muoversi in maniera sostenibile, raggiungere il centro in bus, è un’abitudine sana che fa bene a noi stessi e all’ambiente”.

“Abbiamo accettato con grande entusiasmo – ha detto l’amministratore unico di Sgm Francesco Cantobelli: di sostenere questa iniziativa. Concerti a bordo dei mezzi pubblici ed esibizioni alle fermate, consentiranno di trasformare la mobilità urbana in un’esperienza culturale piacevole, oltre che utile e sostenibile”.

“Un’iniziativa importante – ha precisato Luigi Puzzovio, presidente del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce -, perché sia per il Liceo musicale Palmieri che per il Conservatorio, che sono istituzioni strettamente connesse, è ormai fondamentale di inserire studenti e docenti nella vita della città”.

Per Loredana Di Cuonzo, dirigente scolastica del Liceo Palmieri, “è impensabile che una città che ha dato i natali a Tito Schipa non abbia la cultura musicale diffusa di altre città europee. Lecce è molto cresciuta, negli ultimi venti anni, ma si può fare ancora molto. Quindi ben vengano queste iniziative”.

“Sogniamo una città più bella e – ha spiegato Alessandro Maria Polito di Icon Radio - e vivibile, con meno inquinamento e più musica. E i nostri ragazzi ci potranno aiutare a ottenere tutto questo”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La musica che gira intorno”: cultura del mezzo pubblico passa dall’arte

LeccePrima è in caricamento