Green

Gli atleti del lancio del sacchetto: tredici "specialisti" filmati e sanzionati

A Lequile le fototrappole hanno sorpreso diversi automobilisti. Il sindaco Carlà: "Una battaglia culturale per cambiare la mentalità"

LEQUILE – Sono tredici, nel corso di questo mese, le sanzioni amministrative elevate dalla polizia locale di Lequile a carico di altrettanti trasgressori, rei di essersi recati nelle zone di campagna intorno al comune, che peraltro sono anche piuttosto vaste e quindi difficili da controllare, non certo per respirare aria pulita, piuttosto per gettare la propria immondizia. Il risultato è stato ottenuto grazie alle fototrappole che hanno immortalato diversi automobilisti-atleti esercitarsi nella specialità del lancio del sacchetto (se non di oggetti persino più ingombranti) dal finestrino, ignari di essere osservati dal “grande fratello”. Per tutti sono stati impartiti anche gli obblighi di ripristino dello stato dei luoghi.

“Non si può essere felici nel pizzicare qualche furbetto che, provenendo sempre da comuni al di fuori dal nostro, deturpa incivilmente un territorio meraviglioso di cui mi vanto di essere il rappresentante”, commenta amareggiato il sindaco, Vincenzo Carlà. “La mia vera felicità arriverà quando attraverso il lavoro costante, che è solo all’inizio, questo fenomeno sarà finalmente estirpato in maniera definitiva dal nostro amato territorio. La sanzione per noi è quindi un mezzo per raggiungere un obiettivo più alto”.

13ebdb32-ed7a-4680-aeb6-9e539db23fd0-2

“Il contrasto all’abbandono dei rifiuti, infatti - aggiunge il primo cittadino -, è un punto fondamentale del nostro programma politico su cui costantemente concentriamo i nostri sforzi, ma non è fine a sé stesso. Accanto ad esso provvederemo a riattivare il servizio Cittadinanza attiva per la pulizia delle strade con l’aiuto dei concittadini volontari, purtroppo interrotto nel periodo pandemico, e ad implementare un programma di sensibilizzazione alla tematica ambientale che accanto all’apparato di controllo e sanzionatorio aiuti a rendere questi fenomeni ‘culturalmente’ sempre più alieni dalla nostra comunità”.

“Fermo restando gli ottimi risultati ottenuti con l’attività sanzionatoria insieme agli sforzi della nostra preziosa polizia locale, quindi - conclude Carlà -, con certezza estreme dico che non ci accontentiamo e con dedizione e tenacia andiamo avanti perché crediamo al valore profondamente culturale di questa battaglia per noi, ma soprattutto per i nostri figli”.

e5a39240-ccf4-47b1-a9d8-29a845c03c45-2

Al sindaco fa eco il comandante della polizia locale, Gaetano Congedo, che spiega: “L’ultimo mese è stato molto intenso per quanto riguarda il lavoro di contrasto all’abbandono di rifiuti. Gli accertamenti si aggiungono a numerosi altri a cui sin dall’inizio di quest’anno, con il supporto della videosorveglianza siamo riusciti dare seguito. Sono molto soddisfatto del lavoro che insieme a tutti gli agenti della polizia locale di Lequile stiamo conducendo”.

“Questo lavoro, iniziato sul finire dello scorso anno con il comandante Luigi Tundo e proseguito dopo il mio arrivo, continua a dare grossi frutti. Il nostro compito, si sa, è principalmente sanzionatorio, ma - conclude - si spera che attraverso di esso si possa dare un contributo essenziale, nel corso del tempo a migliorare una situazione abbastanza complessa per questa bellissima terra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli atleti del lancio del sacchetto: tredici "specialisti" filmati e sanzionati

LeccePrima è in caricamento