Inno al giunco: Acquarica del Capo e il suo tributo all’arte antica dell’intreccio

Sabato 9 Aprile: debutto di un nuovo contenitore culturale per celebrare con un Museo e un Libro, storia arte e cultura di una comunità

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il giunco, sottile e resistente pianta, intreccio di storie di una comunità, evoluzione dotta di un artigianato antico, verrà celebrato il 9 Aprile alle ore 18:00 nel Castello Medievale di Acquarica del Capo, attraverso una serie di iniziative congiunte. Nella giornata di Sabato sarà presentato il bel volume curato dalla Dott.sa Francesca Ruppi "Acquarica del Capo, trame di giunchi e di memorie" (Edizioni Grifo). Nella stessa giornata si taglierà il nastro del nuovo polo culturale costituito dal rinnovato "Museo del giunco" e dal Centro di Accoglienza Turistica. Tre iniziative che rimarcano la valorizzazione intelligente dell'artigianato tipico locale, che è valso al comune di Acquarica del Capo il recente conferimento, da parte della Presidenza della Repubblica, di "Città del Giunco". Il tris di eventi rappresenta un tributo al lavoro delle genti e ad un'arte antica, ma ancor più sottolinea l'importanza di una filiera che ha dimostrato il suo valore e la sua 'tenuta' rispetto alle produzioni commerciali e industriali, grazie ai giovani che l'hanno rilanciata in un'ottica evoluta e colta.

"L'importanza del progetto - spiega l'Assessore alla Cultura, Giacomo Palese - sta nella valorizzazione congiunta di ben quattro risorse a iniziare dalla presentazione del volume che rappresenta una summa delle conoscenze sul giunco, grazie al quale oltre l'aspetto socio antropologico emerge la valenza scientifica della ricerca, condotta da un equipe dell'Università del Salento con grande scrupolosità. Inoltre grazie a questo progetto strutturato prenderà vita un contenitore importante come il Castello Medievale di Acquarica che ospiterà il nuovo Museo del giunco totalmente rivisitato e curato dalla dott.ssa Marzia de Milito, nonché il nuovo centro di Accoglienza turistica. Il risultato finale è un valore aggiunto per la promozione del territorio che oggi ha le carte in regola per rilanciare il proprio pacchetto turistico in un'ottica di rivalutazione alta del proprio patrimonio".

La manifestazione, moderata dalla Dott.ssa Daniela Casciaro, sarà introdotta dai saluti istituzionali del sindaco Dott. Francesco Ferraro, dell'Assessore alla cultura, Dott. Giacomo Palese e della preside dell'Istituto Comprensivo Presicce-Acquarica del Capo, Prof.ssa Rosa Grappa; seguiranno gli interventi del presidente del G.A.L. Capo S. Maria di Leuca, Rag. Rinaldo Rizzo, dell'Onorevole Rocco Palese, del Presidente della Provincia, Dott. Antonio Gabellone e dell'Assessore alla Cultura della Regione Puglia, Avv. Loredana Capone. Gli aspetti inerenti al lavoro di ricerca saranno approfonditi dalla Dott.ssa Francesca Ruppi, curatrice del Volume, mentre per ciò che riguarda le tematiche scientifico-naturalistiche interverranno la Dott.ssa Rita Accogli e la Dott.ssa Antonella Albano, del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali dell'Università del Salento, e il Dott. Marco D'Adamo del Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento. L'arte del giunco, inoltre, sarà illustrata in chiave moderna e innovativa dalla Interior Designer Dott.ssa Marzia De Milito e dalla stilista Anna Siciliano.

Il progetto è stato realizzato dall'Amministrazione Comunale - Assessorato alla Cultura, nell'ambito del bando CUIS 2013, con il contributo del Gruppo di Azione Locale Capo S. Maria di Leuca, e i patrocini dell' Università del Salento, Provincia di Lecce e Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento.

I più letti
Torna su
LeccePrima è in caricamento