life

Lotta alla xylella, il premio Nobel Riccardo Valentini relatore a Lecce

LO scienziato sarà a un convegno organizzato martedì prossimo da Coldiretti. Nel 2007 il riconoscimento per i suoi studi sul clima

LECCE –RiccardoValentini,  Premio Nobel  per la Pace nel 2007 con Al Gore (all’epoca vicepresidente degli Stati Uniti) per il suo impegno a favore dell’ambiente, sarà a Lecce fra i relatori in una giornata dedicata alla ricerca nella lotta contro la xylella fastidiosa, il batterio che sta piagando l’olivicoltura salentina. Il convegno è stato organizzato da Coldiretti Lecce.  

L’appuntamento è previsto per martedì 18 luglio, con inizio alle 9,30, presso il Must (Museo storico di Lecce, in via degli Ammirati). Vari studiosi impegnati in progetti di ricerca per contrastare il batterio da quarantena saranno chiamati a fornire pareri e prospettive.

Durante il convegno si farò il punto sui progetti di ricerca promossi e supportati da Coldiretti Lecce e per illustrare le prospettive della coltura più importante del Mediterraneo.

Valentini, fisico, esponente del comitato strategico del Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici, è direttore del dipartimento di Scienze dell’ambiente forestale dell'Università della Tuscia. Da diversi anni studia il ruolo dei sistemi agro-forestali nei cambiamenti climatici. Ha sviluppato nuove tecnologie di misura dell'assorbimento di anidride carbonica da parte della vegetazione terrestre. Il suo intervento verterà sul tema “Smart agricolture e sistemi di monitoraggio avanzati”.

L'introduzione sarà affidata al presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno. Interverranno Antonio Pepe, direttore del Distretto agroalimentare regionale, con una relazione su “Progetto Tapass: l'esperienza del cluster regionale per l'emergenza xylella”; Giuseppe Ciccarella, dell'università del Salento, che parlerà dell'impiego delle nanotecnologie nelle strategie di contenimento di xylella; Donato Boscia, Maria Saponari Nicola Savino (Cnr Isps, Università di Bari e Crfsa) con relazioni su “Xf: dal germoplasma resistente ai metodi di contenimento”; Federico Lanotte (Cnr Bari) che illustrerà il progetto “Quick tollerance test”; Giovanni Mita (Ispa Cnr Lecce) su “agenti di controllo di xylella e opportunità di valorizzazione di nuovi sottoprodotti della filiera olivicola; Angelo Corallo (Università del Salento) su “Strategie di valorizzazione territoriale e recupero di ecosistemi frammentati e danneggiati”.

Le conclusioni sono affidate a Gianluca Nardone, direttore dell'assessorato all'Agricoltura della Regione, Loredana Capone, assessore regionale alle Attività produttive e Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Puglia. Conduce il dialogo il direttore di Coldiretti Lecce, Giuseppe Brillante. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta alla xylella, il premio Nobel Riccardo Valentini relatore a Lecce

LeccePrima è in caricamento