Da Maglie a Otranto in bici, completato dall'Anas il primo tratto di strada

Si tratta di di circa 20 chilometri di strada, con pavimentazione permeabile di colore rosso, in gran parte riservata alle due ruote

LECCE – E’ un po’ il sogno di ogni ciclista, quello di attraversare in sicurezza, con la propria bici, il Salento alla scoperta delle sue bellezze e di luoghi incantati come finis terrae. Nei giorni scorsi l’Anas (società del gruppo FS Italiane) ha ultimato il primo intervento per la realizzazione di un itinerario ciclabile sulla strada statale 16 “Adriatica”. Si tratta di circa 20 chilometri di strada, con pavimentazione permeabile di colore rosso, nel tratto da Maglie a Otranto. L’itinerario si sviluppa in parte sulla viabilità secondaria ad uso promiscuo, riservato ad autoveicoli e biciclette, e in parte su pista ciclabile dedicata.

L’intervento appena concluso rappresenta una delle due parti dell’ampio progetto sulla statale 16 compreso tra i territori comunali di Maglie, Muro Leccese, Palmariggi, Giurdignano ed Otranto, finalizzato alla valorizzazione dei beni storico-culturali e naturalistici presenti nell’area salentina. I secondo intervento di questo progetto – appena appaltato, il cui avvio è previsto entro l’anno in corso – permetterà l’esecuzione di opere di mitigazione e compensazione ambientale in corrispondenza dell’asse principale a quattro corsie dei 14 chilometri di strada ammodernata, con la realizzazione di piantumazioni di essenze vegetali nei tratti attigui ai margini della statale 16 “Adriatica” e in corrispondenza dell’itinerario ciclabile appena completato, lungo il quale è prevista anche la realizzazione di strutture di servizio per la viabilità ciclistica (aree di sosta per pausa e riposo) e di allestimenti per la fruizione del territorio circostante (pannelli informativi riportanti indicazione, tipologia e denominazione dei beni presenti sul territorio ed indicazioni dei percorsi pedonali/ciclabili per raggiungerli, allo scopo di valorizzare i beni storico-culturali e naturalistici presenti nella zona attraversata), in ottemperanza a quanto richiesto dalla Regione Puglia.

Il completamento delle opere di compensazione ambientale dell’importante intervento di ammodernamento della statale 16 tra Maglie ed Otranto, già eseguito da Anas con evidenti vantaggi per il traffico, permetterà – dunque – al territorio di godere anche di benefici di valorizzazione del patrimonio artistico e naturale dei territori limitrofi e di quelli attraversati dalla direttrice stradale ammodernata, che, oltre a rientrare nell’elenco dei corridoi stradali e autostradali del primo programma delle Infrastrutture strategiche della legge obiettivo, è parte integrante della rete trans-europea (rete Ten-T) e completa la viabilità che unisce il nord e l'est dell'Europa fino al mar Nero.

Nell’ambito del progetto è stato anche eseguito un intervento di arredo a verde delle due rotatorie di accesso all’abitato di Otranto, che si trovano alla fine del tratto di strada “a 4 corsie”, secondo quanto previsto dalla Regione Puglia. Nelle scorse settimane si sono registrati numerosi furti di essenze vegetali in corrispondenza delle due rotatorie di accesso ad Otranto.

Questi furti si configurano come un increscioso fenomeno strettamente connesso al mancato senso civico e al mancato rispetto delle regole di alcune persone. Un reato che, oltre a comportare un evidente dispendio di risorse economiche, rischia di compromettere i benefici dell’intervento che sta per essere avviato, in ragione del pericoloso fenomeno dell’emulazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anas, in collaborazione con le forze dell’ordine, prosegue l’attività di sorveglianza del territorio per il contrasto di questi fenomeni ed effettuerà controlli sempre più serrati. Per ottenere una maggiore efficacia c’è bisogno anche dell’appoggio della cittadinanza, che è invitata a segnalare alle forze dell’ordine eventuali trasgressioni o furti ai quali dovesse assistere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento