rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
mobilità Rudiae / Via dei Ferrari

“In bici sulla via dei Sassi e dei Trulli”: viaggio nel cuore di pietra del Sud

La nuova guida creata dal giornalista Roberto Guido sarà presentata venerdì 17 giugno alle ore 19 nell’area eventi delle Tagghiate Urban Factory di Lecce

LECCE - Un viaggio per immagini e per parole nel cuore di pietra dell’Italia del Sud, tra la Città dei Sassi e la Murgia dei Trulli, dove la roccia si è fatta casa dando vita a paesaggi da favola. Si presenta la nuova guida del giornalista Roberto Guido, “In bici sulla via dei Sassi e dei Trulli - Bari, Matera, Valle d’Itria e il mare di Puglia” venerdì 17 giugno alle ore 19 nell’area eventi delle Tagghiate Urban Factory (a Lecce in via dei Ferrari).

La serata, organizzata da Ciclofficina Onza Onza, Tagghiate Urban Factory e LeccePedala in collaborazione con la Libreria Palmieri di Lecce, vedrà la partecipazione di Vittorio Anastasia, editore Ediciclo, Cosimo Chiffi, Coordinamento dal Basso della Ciclovia dell’Acquedotto, e Roberto Guido, autore della guida; modera Giorgia Salicandro, giornalista.

La guida è un affascinante viaggio in sei tappe lungo poco più di 300 chilometri, che parte da Bari per arrivare a Brindisi, ai piedi della colonna terminale della Via Appia. Passando per Matera, si pedala nel Parco dell’Alta Murgia, in un territorio aspro, addomesticato in secoli di sacrifici con quotidiana fatica, tra le tracce neolitiche dell’Uomo di Altamura e i racconti ancora vivi del secolo scorso, che risuonano nei Sassi. Tra querceti selvaggi, jazzi e distese di campi di frumento, dominati dalle masserie fortificate sull’altopiano di Puglia, il paesaggio primitivo di Matera si alterna allo spettacolo della natura quando ci si affaccia sul canyon più grande d’Europa, la gravina di Laterza. Si attraversano poi i paesaggi fiabeschi dei trulli della Valle d’Itria toccando la Ciclovia dell’Acquedotto, fino ad arrivare alla meraviglia del fulgore di Ostuni, Citta? Bianca sulla dolce collina che apre le porte alla piana degli ulivi secolari e al mare cristallino dell’oasi di Torre Guaceto.

L'autore 

Roberto Guido-3Roberto Guido, pugliese doc, è giornalista di professione, cicloesploratore per passione. Cronista al Quotidiano di Lecce, Brindisi e Taranto dal 1979 al 1998, nel 2000 ha fondato e diretto fino al 2017 quiSalento, l’insostituibile guida estiva e cultura popolare salentina. È uno degli animatori del Coordinamento dal Basso per la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese, itinerario a cui ha dedicato la guida Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese (Ediciclo Editore, 2018). È anche autore della guida In bici sui mari del Salento (Ediciclo Editore, 2020). Ha pubblicato Le 50 spiagge più belle del Salento (Edizioni Guitar, 2017) oltre ad aver curato numerose guide e pubblicazioni dedicate a Lecce e al Salento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“In bici sulla via dei Sassi e dei Trulli”: viaggio nel cuore di pietra del Sud

LeccePrima è in caricamento