Riflettenti e molto più durature, nuova vita per le strisce pedonali sui viali

Da questa sera lavori sulla circonvallazione per i nuovi attraversamenti in colato plastico. "Resisteranno per cinque anni"

Strisce pedonali quasi stinte sulla circonvallazione.

LECCE – I lavori si svolgeranno di notte, per evitare il più possibile disagi alla circolazione, e, una volta terminati, quelle strisce pedonali nuove di zecca dovrebbero durare almeno cinque anni e non stingersi nell’arco di pochi mesi sotto il lavorio continuo di pneumatici e suole. Le zebre in questione sono quelle della circonvallazione di Lecce, con un disegno, spiegano dal Comune, che sarà realizzato in colato plastico. Si tratta di un materiale che assicura una resistenza molto più lunga della comune vernice.

Ma c’è di più. Gli attraversamenti pedonali dei viali del capoluogo dovrebbero guadagnare qualcosa in più anche in termini di sicurezza (al netto di piloti improvvisati e incivili, per quelli non c’è vernice che tenga). Il colato plastico, infatti, è riflettente. Significa che garantisce una maggiore visibilità nelle ore serali, riflettendo la luce dei fanali dei veicoli. Non solo. Il materiale è anche autopulente. È sufficiente una pioggia per eliminare i residui di sporco che si accumulano sulla segnaletica orizzontale.  

I lavori inizieranno questa sera, alle 22,30, in via Alfieri, all’altezza dell’incrocio con via Bolzano. Nei successivi sette giorni, saranno rinnovati tutti i trenta attraversamenti pedonali che si succedono da via Alferi fino a viale Calasso. E che sia necessario provvedere, lo sa bene l’assessore alla Mobilità sostenibile, Marco De Matteis, ricordando che l’intera circonvallazione “è forse è l’arteria più rischiosa per chi attraversa la strada”. E aggiungendo che “il materiale di alta qualità che utilizzeremo garantisce una durata maggiore della segnaletica, di cinque anni a fronte dei mesi delle tradizionali strisce in vernice, e una migliore resa sul fronte della visibilità delle strisce, che, essendo rinfrangenti, saranno meglio visibili anche di sera e di notte”.

Doveroso ringraziamento finale di De Matteis “agli uffici dell’assessorato che sono riusciti a programmare i lavori notturni insieme alle ditte, cosa che ci consentirà maggiore velocità di realizzazione del cantiere a fronte di disagi per la circolazione notevolmente ridotti rispetto agli orari diurni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Tentano rapina a commercialista al rientro a casa. Reagisce e fuggono

Torna su
LeccePrima è in caricamento