mobilità

Nelle marine di Melendugno arriva una flotta di monopattini elettrici

Il Comune di Melendugno verso una mobilità sempre più dolce e sostenibile

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

TerraMare in Bus e Mare in Bus quest'estate avranno un alleato fondamentale a Melendugno e nelle sue marine: è da poco attivo, infatti, il servizio di sharing di monopattini elettrici per una mobilità collettiva ancora più sostenibile e green. Il progetto, presentato da Go Go Electric in partnership con Elerent, è stato subito accolto dall'Amministrazione Comunale melendugnese al fine di favorire un minor utilizzo dei mezzi privati a motore a favore dell'ambiente.

Veri e propri protagonisti della mobilità urbana, i monopattini elettrici sono perfetti anche per spostarsi nelle località di marea: la flotta, dislocata tra le marine di San Foca, Roca e Torre dell'Orso, può contare su 70 mezzi e sarà a disposizione di cittadini, residenti e turisti. Come utilizzarli? Ѐ molto semplice: i monopattini possono essere prelevati e utilizzati per gli spostamenti dopo aver scaricato sul proprio smartphone da App Store e da Play Store l'applicazione Elerent.

Entrati nell'app, bisognerà inserire i propri dati assieme ad un documento d'identità e associare all'account gli estremi di una prepagata o una carta di credito per il pagamento del servizio. Successivamente, si può procedere allo sblocco del mezzo tramite QR Code e avviare la propria corsa. Attraverso l'app, inoltre, si può individuare il mezzo disponibile più vicino alla propria posizione e prenotarlo.

Quando la corsa è terminata, si può riportare il mezzo nel luogo in cui è stato prelevato o nelle vicinanze e cliccare su "scorri per parcheggiare" o "termina il viaggio" sull'app, dove poi si potranno visualizzare tutti i dettagli della corsa, percorso, durata e pagamento (1 euro allo sblocco e 18 cent per ogni minuto di utilizzo). I monopattini, utilizzabili solo con età superiore ai 14 anni, viaggeranno in centro a una velocità ridotta e prestabilita. Si tratta del modello Segway Max G-30 con display a colori, che garantisce una guida confortevole, un sistema di recupero energetico "ecologico" con prestazioni di alto livello e gps incorporato.

Questi cosiddetti micro-veicoli rappresentano un indiscusso mezzo di trasporto alternativo e ad impatto ambientale zero, pertanto nell'ottica di salvaguardia e tutela che il Comune di Melendugno porta avanti con determinazione da anni ad ampio spettro, questo servizio si va a sommare alla serie di misure per un territorio sostenibile e consapevole che, tramite azioni virtuose quotidiane, porta ogni anno a risultati sempre più ragguardevoli.

"Siamo particolarmente orgogliosi di aver raggiunto questo obiettivo dello sharing di monopattini elettrici, come avviene in tante città d'Italia e del mondo, anche nelle marine di Melendugno - commenta il primo cittadino, Marco Potì -. Gli sforzi nella direzione di una mobilità dolce e sostenibile stanno dando i loro frutti. Il prossimo anno sarà anche pronta quella che io definisco una "metropolitana ciclabile" ossia una pista ciclabile che va da Sant'Andrea a Torre Specchia Ruggeri percorrendo tutta la litoranea, lato mare, e permetterà anche agli utenti dei monopattini elettrici di muoversi in sicurezza su una pista ciclo-pedonale con un panorama mozzafiato.

Come Amministrazione siamo pronti ad accogliere anche altre flotte di monopattini per sviluppare ancor di più questo tipo di mobilità. Invitiamo in maniera convinta i residenti ad abbandonare le auto in periferia e di utilizzare questi mezzi alternativi o il sistema di trasporto pubblico collettivo TerraMare e Mare in Bus perché l'obiettivo di ridurre l'inquinamento va perseguito da ognuno di noi a livello locale e globale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nelle marine di Melendugno arriva una flotta di monopattini elettrici

LeccePrima è in caricamento