Tutti i sentieri portano a Castro: sono previsti 5 chilometri di nuovi itinerari

E' stata avviata un’attività di recupero su circa 6mila 540 metri di sentieri di collegamento. La maggior parte sono ancora inediti

CASTRO – Tutti i sentieri portano a Castro. Già, perché grazie a una serie di interventi, la Perla del Salento ne avrà per circa 5 chilometri del tutto nuovi. Si aggiungeranno, infatti, ai quasi 2 chilometri (per la precisione, mille e 800 metri) già esistenti. Una piacevole notizia per gli amanti delle escursioni all’aria aperta, in uno dei punti della provincia di Lecce caratterizzati da antichi ritrovamenti di alto valore storico e culturale e paesaggi mozzafiato a picco sul mare.

Tutto questo, nell'ambito del piano di attuazione provinciale per l'ambiente, Asse 2. L’ente che sovrintende il Parco naturale regionale “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, infatti, insieme all’amministrazione comunale, ha avviato un’attività di recupero e di manutenzione su circa 6mila 540 metri di sentieri di collegamento, di cui, appunto, mille 800 esistenti e quasi 5mila di nuova apertura, che ricadono sul territorio di Castro.

Sono coinvolti nella attività il sentiero Castro–Ponte Santa Cesarea (70 metri), il sentiero Palombara (300 metri, già esistente), il Parco delle Querce (1500 metri, già esistente), il tratturo con l’imbocco da via Sant'Antonio (350 metri), il tratto dalle mura alla strada litoranea (90 metri), il sentiero Frasciule (400 metri), il sentiero da Monte Lacquaro alla strada litoranea (800 metri), il sentiero Monte Lacquaro–zona litoranea alta per Santa Cesarea (800 metri), il tratturo da recuperare tra Castro e Santa Cesarea (370 metri), la prosecuzione della strada vicinale Torre di Diso (600 metri) e quella della strada vicinale Torre di Diso con diramazione verso Castro (550 metri).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto sarà integrato da diverse azioni. Tra queste: il censimento di tutta la sentieristica e della segnaletica, il posizionamento di nuova segnaletica (inizio e fine sentiero, direzione, omini in pietra segna sentiero, un sito internet dedicato e la pubblicazione di una guida). Giuseppe Ciriolo, consigliere comunale con delega all'ambiente spiega, sul fronte della tutela ambientale, dice: “Crediamo molto in un'alternativa sostenibile della mobilità e vorremmo che questi sentieri fossero una nuova opportunità per i nostri cittadini e non solo, quella di assaporare l'autenticità dei nostri paesaggi, riscoprendone prospettive poco conosciute, impervie o addirittura sconosciute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento