rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
In campo anche UniSalento / Gallipoli

Pulizia del territorio con Plastic free: weekend ecologico nelle località del Salento

Sono dieci gli appuntamenti programmati nell’ambito della Giornata mondiale della Terra. Raduni e raccolta rifiuti a Lecce, Gallipoli, Alessano, Castro, Cutrofiano, Cannole, Presicce-Acquarica, Calimera, Ugento e Santa Cesarea Terme

LECCE - Sarà un weekend interamente dedicato alla Terra con oltre ventuno appuntamenti di pulizia e azioni di sensibilizzazione dell’ambiente targati Plastic free che si svolgeranno in contemporanea in tutta la regione e nel Salento. È il programma pianificato dall’organizzazione di volontariato impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica, per celebrare la “Giornata Mondiale della Terra”. 

Una mobilitazione di massa in complessive 334 tappe italiane per sensibilizzare cittadini, istituzioni e imprese sul grave problema dell’inquinamento legato all’abbandono dei rifiuti nell’ambiente. 

Gli appuntamenti in provincia di Lecce si articoleranno in dieci località tra sabato e domenica. Apriranno l’iniziativa le attività promosse ad Alessano (CleanUp, Insediamento rupestre Macurano, alle 9 di sabato 22 aprile), a Castro (CleanUp, Parco delle Querce, alle 9.30) a Lecce (CleanUp, Darsena San Cataldo, alle 10).

Domenica invece la campagna della pulizia in favore della giornata della Terra interesserà i centri di Gallipoli (CleanUp, Lido San Giovanni, alle 9), Calimera (raccolta mozziconi, in piazza del Sole, alle 9), Cutrofiano (CleanUp, Masseria l’Astore, alle 9), Presicce-Acquarica (CleanUp, Piazza delle regioni, alle 9), Ugento (CleanUp, corso Annibale, alle 9);  Cannole (CleanUp, parcheggio Masseria Torcito, alle 10), e Santa Cesarea Terme (passeggiata ecologica, spiaggetta di Porto Miggiano, alle 15).

Ci sarà anche l’adesione ufficiale ed attiva dell’università di Bari e dell’università del Salento di Lecce. “La nostra regione risponde con un’ondata di entusiasmo a questo nuovo appuntamento” spiega Luigi Schifano, referente Puglia di Plastic Free, “collaborando attivamente con le amministrazioni locali, guidati dai nostri referenti e supportati da centinaia di volontari per dimostrare che un mondo diverso è possibile. Un mondo libero dalle inciviltà e dall’inquinamento. Vi aspettiamo numerosi nelle oltre venti città in cui saremo presenti e creiamo insieme un futuro migliore per il nostro ambiente e le generazioni future”.

L’iniziativa ha il supporto di Mini, partner che ne sposa i valori legati alla sostenibilità e all’attenzione dell’ambiente. Il weekend dedicato alla Terra avrà un’ulteriore finalità benefica con la piantumazione di alberi grazie alla collaborazione con il media partner Treedom, il primo sito al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguire la storia del progetto agroforestale a cui darà vita. Si può partecipare su www.plasticfreeonlus.it

IMG-20230418-WA0016

L’adesione dell’Università del Salento

L’Università del Salento è uno dei dieci atenei italiani a sostenere l’iniziativa “Un weekend per la Terra”, la campagna nazionale di mobilitazione lanciata dall’associazione Plastic free in programma i prossimi 22 e 23 aprile: oltre 300 appuntamenti in contemporanea in tutta Italia e più di 25mila volontari in campo.

Si punta a rimuovere 500 tonnellate di plastica e rifiuti dispersi in spazi pubblici. L’iniziativa è stata presentata nei giorni scorsi in Senato nell’ambito del programma nazionale degli eventi di festeggiamento della “Giornata mondiale della Terra” ed è sostenuta, oltre che da UniSalento, anche dall’Università di Pavia, l’Università del Piemonte Orientale, l’Istituto Universitario Salesiano di Torino dell’Università Pontificia Salesiana, la Lumasa di Roma, l’Università degli Studi Internazionali di Roma, l’Università di Urbino “Carlo Bo”, l’Università di Chieti/Pescara “Gabriele D’Annunzio”, l’Università della Calabria e l’Università di Bari “Aldo Moro”.

“L’associazione Plastic Free anche con l’iniziativa del prossimo weekend mira a informare e sensibilizzare il pubblico sulla pericolosità dell’inquinamento da plastica, e questa è una sfida su cui impegnarsi quotidianamente in prima persona”, sottolinea il professor Massimo Monteduro, delegato del rettore alla Sostenibilità, “come ateneo abbiamo da tempo avviato misure per una strategia plastic free, quindi per noi è stato naturale offrire il massimo sostegno alla campagna nazionale, portandola all’attenzione della comunità accademica e territoriale, divulgando gli appuntamenti e stimolando gli studenti, i docenti e il personale UniSalento a mobilitarsi per divenire protagonisti, nei diversi luoghi interessati, dei vari eventi, cleanup e passeggiate ecologiche”.

“Una rappresentanza della nostra comunità di Ateneo sarà presente alle iniziative programmate a Lecce, presso la Darsena di San Cataldo, e a Gallipoli, presso il Lido San Giovanni: muniti di guanti, ci uniremo agli altri volontari e raccoglieremo i rifiuti di plastica abbandonati che, a cura di Plastic Free, saranno poi conferiti nel rispetto delle competenze degli enti pubblici interessati e in sinergia con essi. Invitiamo tutte e tutti alla massima partecipazione: l’Earth Day è la festa di ciascuno di noi”. 

plasticfree

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizia del territorio con Plastic free: weekend ecologico nelle località del Salento

LeccePrima è in caricamento