Lunedì, 14 Giugno 2021
Green

Rifiuti abbandonati nel parco di Porto Selvaggio, sanzionati in due

Le Gev Endas e le guardie Agriambiente di Nardò sono risalite agli autori tramite alcuni elementi identificativi nella stessa spazzatura. I controlli saranno intensificati per tutto il periodo estivo

NARDO’ – Una collinetta di rifiuti, gettati alla rinfusa accanto a un muretto, in una delle stradine che costeggiano il parco regionale di Porto Selvaggio, uno dei luoghi più affascinanti del Salento e che dovrebbero rimanere incontaminati. Interi sacchi, persino suppellettili e divani ormai logori, scaricati in mezzo alla natura, producendo un disgustoso effetto ottico. Tuttavia, il gesto non è rimasto impunito. Perché le Guardie ecologiche volontarie Endas, nel corso di un sopralluogo eseguito insieme con le guardie zoofie Agriambiente di Nardò, sono riuscite a risalire ad almeno un paio di soggetti.

Come talvolta accade, infatti, fra la spazzatura ammonticchiata, c’erano diversi elementi identificativi riconducibili agli autori dell’abbandono. I due, entrambi neretini, sono così stati sanzionati in via amministrativa. La multa totale ammonta a mille euro.

Le Gev (Guardie ecologiche volontarie) Endas, convenzionate con il comune di Nardò, hanno ripreso la loro attività di vigilanza ambientale con l’arrivo dell’estate, andando così a rafforzare il dispositivo dei controllori. Il coordinatore Giuseppe Albanese e la guardia Antonio Russo assicurano che gli sporcaccioni non avranno vita facile.

I pattugliamenti, dunque, saranno continui e si presterà particolare attenzione proprio al fenomeno dell’abbandono di rifiuti, un problema molto sentito in tutti i comuni della provincia di Lecce, tanto che sempre più spesso le amministrazioni si stanno dotando di fototrappole per cogliere in flagrante chi deturpa il territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti abbandonati nel parco di Porto Selvaggio, sanzionati in due

LeccePrima è in caricamento