rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Green Zona industriale / Viale Gran Bretagna

Via i rifiuti dal capannone Ex Aspica: “Disinnescata minaccia ambientale”

A seguito del fallimento dell’azienda Aspica Reciclyng, il fabbricato di viale Gran Bretagna e l’area attorno risultavano gravati da ingenti quantità di rifiuti urbani: in particolare imballaggi, metalli, carta e cartone.

LECCE – Completata la rimozione dei rifiuti dal capannone Ex Aspica nella zona industriale di Lecce. A seguito del fallimento dell’azienda Aspica Reciclyng, il fabbricato di viale Gran Bretagna e l’area attorno risultavano  gravati da ingenti quantità di rifiuti urbani: in particolare imballaggi, metalli, carta e cartone. Tanto che nel 2015 il sito e i cumuli di rifiuti furono interessati dalle fiamme.

Grazie ai finanziamenti ottenuti dall’Ufficio Ambiente dalla Regione Puglia (1,7 milioni di euro per la bonifica del primo lotto e 2 milioni di euro per il secondo) e ai lavori effettuati dalla ditta Axa, sono state rimosse e avviate a corretto smaltimento circa mille e 231 tonnellate di rifiuti, composte soprattutto da materiali lavorati dall'impianto e residui combusti. I primi interventi di rimozione dei rifiuti hanno consentito di asportare dal sito 538 tonnellate di imballaggi in materiali misti, rifiuti inorganici e rifiuti biodegradabili.

Il secondo lotto di rimuovere 693 tonnellate tra imballaggi in materiali misti, rifiuti inorganici e metalli ferrosi. Una volta ultimate le operazioni di rifinitura si procederà con l'esecuzione delle indagini ambientali, in modo da poter escludere potenziali fenomeni di contaminazione dell’area e procedere con le operazioni di bonifica.

“Abbiamo disinnescato una potenziale minaccia ambientale per la città, risolvendo una delle più spinose e difficili questioni che il mio settore si è trovato ad affrontare in questi anni – dichiara l’assessora all’Ambiente del Comune di Lecce, Angela Valli – sono felice di questo risultato, che premia l’abnegazione e l’impegno dell’intero ufficio Ambiente che in questi anni ha lavorato per l’ottenimento dei fondi e poi per la rimozione dei rifiuti. Ringrazio la Regione Puglia per il sostegno assicurato. Oggi Lecce è una città con un problema ambientale in meno, che abbiamo saputo affrontare scongiurando i rischi di inquinamento che la gravissima situazione del sito comportava”, conclude l’esponente di Palazzo Carafa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via i rifiuti dal capannone Ex Aspica: “Disinnescata minaccia ambientale”

LeccePrima è in caricamento