Green

Task force per la pulizia delle spiagge e scogliere neretine. L’assessore: “Non sporcate”

Il Comune ha avviato il potenziamento del servizio nelle marine e nei punti più frequentati della costa. Installate anche le isole ecologiche. Natalizio: “Mi auguro cresca la consapevolezza di tutti per evitare gesti stupidi come l’abbandono di bottiglie e rifiuti”

NARDO’ – Potenziato il servizio di pulizia e rimozione dei rifiuti su scogliere e arenili della costa neretina. È stata avviata nei giorni scorsi, e proseguirà per l’intera stagione estiva, l’attività di pulizia delle scogliere e degli arenili, affidata al raggruppamento delle imprese che gestisce lì’appalto di igiene urbana dell’Aro 6, composto da Bianco Igiene Ambientale, Gial Plast e Armando Muccio.

Un servizio importante per la fruibilità della costa da parte dei bagnanti e degli amanti del mare, visto che garantirà pulizia e decoro per i mesi estivi, offrendo sicurezza dal punto di vista igienico-sanitario e una immagine adeguata della città neretina.

Il servizio è stato affidato con determina dirigenziale dello scorso 4 giugno per un corrispettivo complessivo di 55 mila euro. Il soggetto affidatario è lo stesso del servizio di igiene urbana, dal momento che la pulizia del litorale è un’attività complementare e integrativa dello stesso servizio e la gestione in capo allo stesso soggetto consente di razionalizzare e migliorare gli interventi, semplificare le procedure di conferimento dei rifiuti e determinare economie per l'utilizzazione di mezzi e risorse umane.

Le operazioni sono effettuate secondo un calendario concordato con gli uffici e diventeranno più puntuali nei mesi di luglio e agosto. La task force istituita per questo specifico servizio è al lavoro negli ambiti di Torre Squillace, Sant’Isidoro, Lido dell’Ancora, Frascone, Arenile, baia di Portoselvaggio e luoghi limitrofi, Santa Caterina, Santa Maria al Bagno e Quattro Colonne.

“Se tutti ci comportassimo da persone civili” spiega l’assessore all’Ambiente, Mino Natalizio, “il servizio di pulizia del litorale sarebbe quasi inutile. Purtroppo, non è così e ogni anno siamo costretti ad una intensa attività di raccolta dei rifiuti e di mantenimento del decoro di luoghi che sono un po’ un biglietto da visita per il territorio. Il Comune e il soggetto affidatario del servizio fanno il proprio, ma mi auguro che cresca la consapevolezza in tutti noi di evitare gesti stupidi come l’abbandono di bottiglie, resti di pranzi, cartacce, mozziconi di sigarette e ogni tipo di rifiuto sulle spiagge e tra gli scogli. Sarebbe un vantaggio per tutti”.

Nell’ambito dell’attività generale di pulizia del litorale e di mantenimento del decoro, inoltre, sono state installate le isole ecologiche (per il conferimento differenziato dei rifiuti) nei punti più frequentati della costa, in coincidenza con la crescita significativa dei bagnanti che si è registrata negli ultimi giorni.

isole ecologiche_50-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Task force per la pulizia delle spiagge e scogliere neretine. L’assessore: “Non sporcate”

LeccePrima è in caricamento