Ritirare la pensione: tutti gli orari degli uffici postali di Lecce

Forniamo anche una guida sulle modalità di ritiro, dall’accredito su conto corrente bancario, al libretto di risparmio e carta prepagata

Per ritirare la propria pensione ci sono diversi modi: si va infatti dal semplice ritiro in contanti all’accredito su conto corrente bancario o postale al deposito su libretto postale. La scelta, in ogni caso, trova un limite nella normativa sulle movimentazioni di denaro in contanti:  la soglia dal 01 luglio 2020 è pari a 1.999,99 euro, e dal 01 gennaio 2022  ad euro 999,99 . Se l'importo mensile della pensione supera la soglia di legge, il pagamento deve avvenire solo attraverso un sistema tracciabile, ovvero mediante:

  • accredito su un conto corrente bancario o postale;
  • accredito su un libretto di risparmio postale;
  • accredito su una carta prepagata dotata di Iban.

Attenzione: il limite per il pagamento in contanti (di 1.999,99 euro dal 1luglio al 31 dicembre 2020, e di 999,99 euro a partire dal 1 gennaio 2021) riguarda solo il pagamento delle pensioni ordinarie ma non è operante per gli importi dovuti a titolo di tredicesima o di arretrati.

L'accredito su conto: vantaggi e svantaggi

Chiaramente l’accredito su conto corrente, postale o bancario, consente di evitare le consuete file per il ritiro dei contanti alla posta e anche di dover andare in giro con denaro liquido in tasca, esponendosi al rischio di borseggi o rapine. L’accredito inoltre viene effettuato automaticamente il primo giorno lavorativo (cd. giorno bancabile) del mese di riferimento (diversamente da quello bancario, per il conto corrente postale anche il sabato è considerato giorno lavorativo), consentendo di guadagna quella che in gergo bancario si chiama "valuta".

Per ottenere l’accredito su c/corrente è sufficiente comunicare il proprio IBAN all’INPS, attraverso l’apposita piattaforma web, seguendo la procedura guidata. La gestione di un c/corrente ha però dei costi, anche molto diversi a seconda degli istituti bancari cui ci si rivolge.

La carta prepagata: vantaggi e svantaggi

Se non si dispone di un conto corrente e non se ne vuole aprire uno, l’accredito può essere richiesto su carta prepagata. Attenzione: la carta deve necessariamente essere dotata di codice iban, come la Poste pay evolution proposta da Poste Italiane, che consente poi di ritirare la somma che serve, proprio come un bancomat.

Libretto postale: vantaggi e svantaggi

E' possibile ottenere l’accredito della pensione anche su libretto postale. Si tratta di un servizio di Cassa depositi e prestiti S.p.A. disponibile attraverso Poste Italiane o le banche. Il libretto postale non ha costi di apertura o di gestione (tranne l’imposta annua di bollo) mentre invece consente al titolare di ricevere interessi sulla somma depositata. Con il libretto postale si può versare e prelevare in tutti gli uffici postali e, con la Carta Libretto, si può prelevare gratuitamente presso tutti gli sportelli ATM Postamat.

Riscossione in contanti: vantaggi e svantaggi

Agli irriducibili, che non amano i mezzi di pagamento elettronici e preferiscono i contanti, non resta invece che ritirare la pensione presso lo sportello bancario. L’Ufficio presso cui ottenere il pagamento va scelto all’atto della domanda ma è comunque possibile, in qualsiasi momento, cambiare presentando richiesta di trasferimento (on line, sul sito dell'Inps).

La pensione in contanti può essere ritirata anche da una persona diversa dal titolare del trattamento, previa presentazione alla sede INPS competente per territorio dell'apposita richiesta di delega, debitamente compilata e sottoscritta. Attenzione: se un soggetto è titolare di più pensioni, il pagamento verrà effettuato con una unica disposizione di pagamento, con la medesima modalità.

I sei uffici postali di Lecce sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 19.05 e il sabato dalle 8.20 alle 12.35

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento