Lunedì, 20 Settembre 2021
LeccePrima

Il cosmo sul comò, Aldo, Giovanni e Giacomo ad episodi

Il film si rivela abbastanza deludente: nel tentativo, forse, di allontanarsi dal loro abituale cliché, i tre attori esauriscono la vena di comico surrealismo che li ha da sempre caratterizzati

ilcosmosulcomo_1

"Il cosmo sul comò"
Regia di Marcello Cesena
Con: Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Silvana Fallisi, Sara D'Amario, Victoria Cabello, Luciana Turina, Raul Cremona, Isabella Ragonese.
Genere: commedia
Durata:100'
Italia 2008

"Il cosmo sul comò", diretto da Marcello Cesena (il Jean Pierre di "Sensualità a corte" in "Mai dire goal"), è il titolo dell'ultimo film del trio comico composto da Aldo, Giovanni e Giacomo. La storia è articolata in quattro diversi episodi, più uno che rappresenta una sorta di storia guida, di filo conduttore, in cui Giovanni, improbabile santone, impartisce briciole di spicciola saggezza ai discepoli Aldo e Giacomo.

Il primo racconto s'intitola "Milano Beach", in questa storia i tre attori, ciascuno a proprio modo, si preparano a partire per le vacanze estive insieme alle rispettive famiglie con tutto il caos che ne consegue. Il secondo, "L'autobus del peccato", è insolitamente ambientato in una parrocchia della quale Giovanni è il disonesto sagrestano, Aldo il fedele osservante, innamorato segretamente della bella Isabella Ragonese, e Giacomo il sacerdote. "Quadri" è l'episodio più ricco di effetti speciali (e forse anche quello di più immediato divertimento), in cui i personaggi dei dipinti del castello di Hogwarts, per vincere la noia, saltano fuori dalle loro cornici e si scambiano di collocazione. "Temperatura basale" è l'ultimo racconto (quello sicuramente meglio concepito, più compiuto), in cui il vero protagonista è l'infertile Giacomo che, al contrario dei suoi due prolifici amici, non riesce ad avere figli e si sottopone ad una serie di estenuanti terapie.

La struttura di tutto il film è quella molto cara al cinema de "I mostri" di Dino Risi, in cui venivano al meglio rappresentati i piccoli vizi dell'italiano medio, in un susseguirsi di diversi episodi. Il risultato finale de "Il cosmo sul comò" è, però, molto meno efficace rispetto a quello della migliore commedia all'italiana, in quanto, nonostante il pregevole sforzo per non ricercare la risata facile e la totale mancanza di trivialità cine-natalizia, il film si rivela abbastanza deludente. Nel tentativo, forse, di allontanarsi dal loro abituale cliché, i tre attori esauriscono la vena di comico surrealismo che li ha da sempre caratterizzati. A volte, la necessità di presentare a tutti i costi un prodotto può essere una cattiva consigliera. Alla prossima, si spera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cosmo sul comò, Aldo, Giovanni e Giacomo ad episodi

LeccePrima è in caricamento