rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
LeccePrima

Legalità bene comune, quattro appuntamenti a Cursi in ricordo di Renata Fonte

Gli studenti incontrano l'arte per strada, attraverso laboratori artistici e dialoghi d'autore, in omaggio a Renata Fonte e alle vittime di mafia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

CURSI - Torna anche quest’anno l’iniziativa organizzata dal Comune di Cursi, in collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo di Cursi, Bagnolo del Salento-Cannole, in occasione delle celebrazioni dell'anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio, i due attentati in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino e gli agenti delle loro scorte, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina.

Rilanciando questo appuntamento e trasformando “La giornata della legalità” nelle giornate della “Legalità bene comune”, con l’obiettivo di incoraggiare i giovani alla cultura del rispetto e della legalità, per una cittadinanza attiva e responsabile, si vuole tenere viva, a 39 anni di distanza dall’efferato delitto, anche la memoria di Renata Fonte, una giovane donna che ha sacrificato la propria vita per affermare i valori della legalità nel territorio salentino.

Per non dimenticare: il 31 Marzo del 2024 ricorrerà il 40° anniversario dell’omicidio per mano mafiosa di Renata Fonte, madre, insegnante, assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione del Comune di Nardò, impegnata da sempre nella società civile e nell’attivismo a tutela del parco di Porto Selvaggio, uccisa con tre colpi di pistola per essersi opposta alle lottizzazioni cementizie sul tratto di costa neretina, mentre ritornava a casa dopo aver partecipato alla seduta del consiglio comunale.

Il Comune di Cursi, assieme agli studenti, ai docenti e alla dirigenza dell’Istituto scolastico comprensivo di Cursi, Bagnolo del Salento-Cannole, vogliono onorare a 39 anni di distanza dalla morte, la memoria e il sacrificio non solo di questa giovane donna, ma di tutte le vittime innocenti di mafia, attraverso la realizzazione di un opera pittorica di street art a lei dedicata.

L’opera sarà realizzata il 18 e 19 Maggio dall’artista Chekos'Art, nello spazio antistante gli ambulatori comunali di via De Amicis, sulla parete esterna della palestra della scuola Elementare.

Quattro appuntamenti, il 10, 18, 19, 25, Maggio 2023: la prima delle quattro giornate è fissata per mercoledì 10 Maggio, alle 11, presso l’ Istituto comprensivo di Cursi, e s'intitola: "Dialoghi d’autore", e vedrà la partecipazione della scrittrice Ilaria Ferramosca, autrice del libro “Nostra madre Renata Fonte”.

Nelle giornate del 18 e del 19 Maggio, gli studenti incontrano l'arte per strada, attraverso il laboratorio artistico a cura di Chekos’Art. Saranno gli studenti i veri protagonisti di questo lavoro artistico di notevoli dimensioni, assieme ai loro docenti e all’artista Chekos’Art.

Dopo una fase di studio, sarà realizzato un murale all’interno di un luogo che non ha bisogno di riqualificazione, non essendo un area degradata da ricolorare, lo squallore di questa vicenda è presente solo nell’atto vile e disumano di chi ha spento a soli 33 anni la vita di Renata Fonte.

Su questo muro, apparentemente anonimo, gli alunni impegnati in questo progetto, imprimeranno i tratti distintivi della luce della legalità, affinché il riflesso degli occhi di Renata siano per tutti "fonte di vita", come un faro visibile che illumini il cammino delle nuove generazioni.

Come ricordava il giudice Paolo Borsellino, la lotta alla mafia "dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.

Per questo si disseminano attorno alla scuola, il fresco profumo delle idee di una donna, amante della pittura e della poesia, strappata alla vita come un fiore dalla terra. La si vuole ricordare attraverso un tratto di colore che tinteggi di pulito i passi che gli studenti compiono quotidianamente per raggiungere le loro aule scolastiche.

L'artista Chekos’Art nasce a Lecce nel 1977, artista apprezzato in campo internazionale. Le sue impronte indelebili sono “percorsi di memoria storica” in grado di comunicare con le nuove generazioni. La scrittrice Ilaria Ferramosca nasce a Maglie, insegna sceneggiatura a Lecce e Taranto, amante del territorio e di tutto ciò che la circonda, ha scritto graphic novel, ha realizzato racconti e romanzi, si occupa inoltre di scrittura per il fumetto e narrativa.

Quarto appuntamento: Legalità Bene Comune, 25 Maggio 2023 alle 19. Spazio antistante, poliambulatori comunali di via De Amicis.

Parteciperanno all'incontro pubblico: Antonio Melcore, sindaco di Cursi, Luca Rotondi, prefetto della provincia di Lecce, Antonio Maruccia, procuratore generale della Repubblica.

E ancora Raffaele Capone, dirigente dell'Istituto scolastico comprensivo di Cursi, Bagnolo del Salento e Cannole. Sabrina Matrangola, docente e figlia di Renata Fonte. Francesco Ferreri, aka Cheko's Art, autore del murales, con studenti, docenti e dirigenza dell'Istituto scolastico.

La narrazione entrerà nel vivo attraverso l'ascolto del brano intitolato "Fonte de Vita", testo scritto dall'autore Giovanni Epifani, composto da Leone Marco Bartolo e interpretato da Anna Sabato.

L’idea nasce dall’esigenza di realizzare all’interno del perimetro scolastico a ridosso dei poliambulatori comunali, il Giardino della Salute e della Legalità, uno spazio fruibile a tutti i cittadini, dove la fascia più giovane della comunità potrà continuare, oltre all’orario scolastico, ad approcciarsi all’educazione civica, alla cittadinanza attiva, all’insegna della salute e della legalità, con attività specifiche in un percorso che aiuti a sostenere la crescita e la formazione di cittadini responsabili.

Lo scorso anno, sempre nell’ambito delle stesse tematiche, il Comune di Cursi assieme all’Istituto Comprensivo, invitarono le autorità civili, militari e religiose della Provincia di Lecce, assieme allo scrittore e docente Dario Levantino, autore del romanzo “Il cane di Falcone” a partecipare alla cerimonia di inaugurazione di un monumento in pietra leccese, raffigurante i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, donato alla collettività da privati cittadini.

Autori di un libro di scuola, Autori di un libro di vita! È staro il titolo di apertura della prima edizione di “Legalità Bene Comune” e oggi, quel filo conduttore, si riannoda ai banchi di scuola e vedrà gli alunni dell'Istituto scolastico comprensivo impegnati a dialogare con Sabrina Matrangola, con l’artista Chekos’Art, con l’autrice Ilaria Ferramosca e con le autorità presenti.

Nel solco tracciato lo scorso anno, continua l’ impegno e l’azione amministrativa del Comune di Cursi, favorendo l'aggregazione sociale, attraverso l’ideazione, la promozione e il sostegno di iniziative rivolte ai cittadini per coltivarne autenticamente il proprio senso civico.

Un ulteriore pagina da aggiungere al libro di racconti sulla legalità, un progetto ideato per mettere al centro il protagonismo degli alunni dell’Istituto comprensivo di Cursi, Bagnolo del Salento-Cannole.

legalità bene comune, quattro appuntamenti il  10, 18, 19, 25, maggio 2023 a cursi-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legalità bene comune, quattro appuntamenti a Cursi in ricordo di Renata Fonte

LeccePrima è in caricamento