Meteo: assaggio d’inverno in arrivo, possibili piogge nel fine settimana

Temporali e temperature in calo Sud. La provincia di Lecce sarà in parte interessata dal fenomeno fra venerdì e sabato

LECCE – Se ieri a Lecce in parte del Salento s’è rivista una parentesi di pioggia, per poi riaffacciarsi il sereno, il weekend in arrivo non sembra dei migliori. “Aria fredda di diretta estrazione artica raggiungerà l’Italia tra venerdì e sabato e, sebbene si tratterà di una toccata e fuga di pochi giorni, darà vita a un vortice ciclonico sul Tirreno”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara che spiega: “Ci attendiamo dunque una fase di maltempo che riguarderà essenzialmente il Centrosud con piogge e temporali anche di forte intensità”.

“Attenzione particolare a Sardegna, Calabria e Sicilia dove si potranno avere nubifragi o piogge particolarmente abbondanti, con accumuli talora consistenti e possibili locali allagamenti o disagi. Ma forti temporali – aggiunge il meteorologo - potranno interessare anche le coste tirreniche specie tra Lazio e Campania, nonché il medio versante adriatico e successivamente pure Basilicata e Puglia”. Per quanto riguarda, nello specifico, Lecce e provincia, in particolare venerdì e sabato, vi saranno possibilità di piogge, anche se deboli, con schiarite. La situazione dovrebbe migliorare domenica 22 novembre. Il Nord invece rimarrà ai margini dell’azione ciclonica, con fugaci precipitazioni tra giovedì notte e venerdì mattina, specie sull’Emilia Romagna, seguite da ampi rasserenamenti, per un weekend sostanzialmente assolato.”

Temperature in calo

Quanto alle temperature, dovrebbero subire un netto ribasso. “L’arrivo dell’aria fredda favorirà un netto calo delle temperature tra venerdì e sabato su gran parte d’Italia, ma in particolare al Nord, lungo il versante adriatico e in generale in montagna, dove si perderanno anche oltre 8-10°C rispetto ai giorni scorsi”, dice l’esperto. “La neve tornerà così ad imbiancare l’Appennino fino alle quote medie, ma tratti anche sotto i 900-1000 metri su quello centrale. Qualche fiocco di neve pure sulle Alpi orientali dagli 800-1200 metri giovedì notte, ma poca cosa. Da segnalare invece le prime gelate notturne in pianura attese al Centronord a partire dal weekend, con valori localmente fino a -1°C/-2°C su Valpadana e aree interne di Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo”.

Rinforzo dei venti

Anche i venti potranno essere insidiosi. “Il passaggio del vortice ciclonico – dice, infatti, Ferrara - sarà inoltre causa di un sensibile rinforzo dei venti tra venerdì e sabato, dapprima di Tramontana e Ponente, poi di Bora e Grecale un po’ su tutta Italia, con raffiche anche di 90-100 chilometri orari in particolare su Tirreno, Sardegna e Sicilia; bora forte sull’alto Adriatico. Non si escludono locali danni e disagi, specie al Centrosud e in generale in montagna. I mari saranno agitati con possibili difficoltà nei collegamenti con le isole minori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento